3000 nuovi alberi per Pomezia: per una comunità ecologica

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Saranno 3000 i nuovi alberi che verranno messi a dimora a Pomezia.
    Una importante iniziativa quella della comunità pometina che attraverso i propri rappresentanti ha molto spesso avviato operazioni strettamente legate ai nuovi alberi.
    Tanti nuovi alberi, e tanta nuova speranza di un sempre maggior tasso di verde cittadino. E’ il leitmotiv di fondo della iniziativa pometina.
    Che la città di Pomezia avesse da tempo abbracciato il cosiddetto ‘pollice verde’ lo si è capito negli anni attraverso nuove e sempre più frequenti operazioni legate ad esempio alla messa a dimora di nuovi alberi o alla creazione di nuovi spazi pubblici, giardini e aree di ristoro con forte matrice ecologica.

    La messa a dimora è inizia in via Certaldo a Martin Pescatore, quartiere di collegamento tra l’area litoranea di Torvaianica e appunto il centro cittadino di Pomezia.
    Oltre 120 giovani lecci, piantati questa mattina, che porteranno il nome di un bambino e che cresceranno insieme a loro.

    “E’ iniziata così la messa a dimora di circa 3000 nuove essenze vegetali in Città – dichiara l’Assessore all’Ambiente Giovanni Mattias – I primi individui sono stati piantati in via Certaldo, nei pressi dell’area pic-nic attrezzata, per diversificare l’ambiente e aumentare la biodiversità presente. Le restanti piante verranno distribuite in diverse zone della Città: parco del selva dei pini, via dei Romagnoli, Santa Palomba presso il Parco Fiorucci, giardino di via Augusto Imperatore e nella zona retrostante il complesso commerciale Sedici Pini. Ringrazio tutti i bambini e le famiglie che hanno partecipato oggi permettendo la realizzazione di questa splendida iniziativa.”

    “La festosa e ricca partecipazione della cittadinanza – aggiunge il Sindaco Adriano Zuccalà – dimostra che Pomezia è attenta alla natura e si prende cura del proprio territorio. In questi giorni continuerà la piantumazione degli alberi iniziata e Pomezia sarà sempre più verde. Ringrazio E.On Energia che, grazie alla donazione di circa 2000 alberi, ci ha consentito di incrementare il verde urbano. Piantando un albero – conclude il Primo Cittadino – miglioriamo la qualità dell’aria che respiriamo, riduciamo l’inquinamento ambientale ed aumentiamo il benessere della collettività.”