A novembre su Sky “Kidding”, la serie tv con Jim Carrey protagonista

    Ultimo aggiornamento 00:00

    A Milano è terminato il Festival delle serie Tv, che ha visto per quattro giorni (11-14 ottobre) la presentazione di nuovi prodotti televisivi. La serialità televisiva di ultima generazione si sta avvicinando sempre di più al cinema, per qualità visiva e di scrittura, tanto che i cinefili dal ‘grande schermo si stanno spostando verso il piccolo schermo. L’ultima opera presentata nella rassegna milanese forse non si avvicinerà alla maestosità di prodotti come Breaking Bad e Westworld, ma ha un riscontro cinematografico con il suo protagonista. Infatti Jim Carrey torna in tv a distanza di 20 anni con Kidding- Il fantastico mondo di Mr. Pickles. L’attore di origini canadese dà vita ad un personaggio, diviso tra un ‘mondo fantastico’ e reale. Il mondo fantastico è quello di Mr Pickles, protagonista di uno show per bambini che incassa 112 milioni di dollari all’anno dalla vendita di licenze per giocattoli, dvd e libri. Il mondo reale è rappresentato da Jeff, marito separato e padre in lutto, che si immedesima nel suo alter-ego Pickles per rifugiarsi da una vita, fatta di atroci sofferenze. Chi ha partecipato all’anteprima milanese, sostiene che Jim Carrey riesce a dare sostanza ad un personaggio ambiguo, lui che proviene dal mondo della comicità, ma che si è cimentato anche in interpretazioni drammatiche. Kidding è una produzione del network americano Showtime che sarà trasmessa in Italia da Sky Atlantic a partire da mercoledì 7 novembre alle 21.15. La serie sarà diretta da Michel Gondry, il visionario regista francese di Se mi lasci ti cancello, fra i titoli più apprezzati della sua filmografia nonché riconosciuta con l’ Oscar per la miglior sceneggiatura nel 2005. Gondry ha anche prodotto la serie con Dave Holstein. Con un’interpretazione ’doppia’ che testimonia la sua versatilità nell’alternare dramma e risate, la maschera comica di Ace Ventura o Scemo & più scemo e la profondità di The Truman Show, Carrey sembra portarsi dietro l’esperienza degli ultimi anni, complicati da depressione e lutti. Nella serie è un uomo sensibile e gentile, che si sente perso in un mondo crudele: Jeff, aka Mr. Pickles, è un’icona della tv per bambini. Quando perde uno dei suoi figli gemelli in un incidente stradale, porta sulla scena il dolore del suo creatore, mettendo in pericolo l’esistenza dello show. Nessuna favola e nessun pupazzo sembrano aiutarlo a superare questa crisi. Suo padre Seb (Frank Langella), che è anche il produttore del programma, teme che la malattia di Jeff possa distruggere il suo personaggio e cerca di ripensare un futuro Mr. Pickles senza di lui. Anche la sorella di Jeff, Deirdre (Catherine Keener), creatrice dei pupazzi dello show, viene travolta dalla crisi familiare. La veloce perdita di senno del protagonista permea tutto il racconto con un tono tragicomico. Nel cast della serie anche Judy Greer (la moglie di Jeff), Cole Allen (che interpreta Will, il figlio di Jeff) e Juliet Morris (nel ruolo di Maddy, la figlia di Catherine). Kidding si prepara a debuttare in Italia dopo aver convinto la critica negli Stati Uniti: per Hollywood Reporter è “il lavoro migliore di Showtime”, mentre per Rolling Stone “Jim Carrey è nato per recitare in questa parte”.