Home SPETTACOLO All Routes To Rome, percorsi di innovazione sociale

    All Routes To Rome, percorsi di innovazione sociale

    Ultimo aggiornamento 18:58

    Giunto alla IV edizione, ‘All Routes To Rome’ continua il suo percorso di innovazione sociale che contrasta i fenomeni di overtourism delle aree urbane congestionate ripartendo dalle periferie e dalle situazioni considerate minori o marginali per sviluppare una rete di turismo “slow” nel quale immergersi per comunicare con la Natura e in una condivisione di intenti rispettosi dell’ambiente. «Living in the present, thinking of future» è il tema dell’edizione 2019 del Meeting che rivolge un appello a tutti per rispondere alla domanda di Papa Francesco: «Che mondo vogliamo trasmettere
 a coloro che verranno
 dopo di noi?». La manifestazione, che quest’anno andrà avanti fino al 17 novembre, è coordinata da Federico Massimo Ceschin, presidente nazionale di Simtur – Società Italiana Professionisti Mobilità Dolce Turismo Sostenibile.
    L’appuntamento è al Binario 95, in via Marsala, 95 alle ore 11.00. Il Binario95 è un centro diurno e notturno vocato all’accoglienza dei “senza fissa dimora”, un luogo definito anche il “binario dei desideri” nella campagna di crowdfunding, perché concerne desideri da realizzare con il sostegno di tutti.
    Qui si potranno incontrare alcuni degli ospiti, ascoltando – nella conversazione via radio nomade – alcune delle loro storie per poi andare intorno alla Stazione Termini. Si proseguirà lungo Via Marsala, scorrendo accanto alla Caritas e alla sua mensa, per arrivare al “social corner” che la cooperativa sociale Europe Consulting gestisce con l’Osservatorio Nazionale sul Disagio e la Solidarietà nelle Stazioni italiane, dove ha luogo l’Help Center, uno sportello di orientamento sui servizi sociali presenti sul territorio e Nextop, il “magazzino sociale cittadino” per lo stoccaggio e la distribuzione di indumenti, alimenti e libri per gli indigenti.
    Prenotazioni e informazioni: info@urbanexperience.it
    Max