Home CRONACA Amazon a Bitonto e nuove assunzioni in programma: 20 contratti a tempo...

Amazon a Bitonto e nuove assunzioni in programma: 20 contratti a tempo indeterminato

Ultimo aggiornamento 12:38

Amazon è da sempre attenta ai suoi clienti e proprio per questo assicura una velocità di consegna senza pari. Per farlo deve affidarsi a diversi centri di smistamento delle merci, che dislocati in varie zone d’Italia permettono di rendere il lavoro il più veloce possibile. La notizia dell’ultima ora è l’apertura di un nuovo centro a Bitonto.

Ad annunciare la nuova apertura è stata la stessa multinazionale, che ha inoltre annunciato che il centro sarà operativo nei prossimi mesi e si interfaccerà con fornitori locali di sevizi di consegna. Il tutto per ottimizzare ulteriormente il lavoro della multinazionale, sempre attenta a tempismo e precisione.

Amazon a Bitonto: 20 contratti a tempo indeterminato

Il deposito sarà grande 5mila mq e fornirà diversi posti di lavoro nella provincia barese. Sono infatti pronti 20 contratti a tempo indeterminato sottoscritti dalla stessa Amazon, a cui si aggiungeranno 85 autisti, sempre con contratto a tempo indeterminato, assunti dai fornitori di servizi di consegna. Buone notizie quindi per Bitonto, che potrà contare su diversi posti di lavoro e resi possibili dall’apertura del centro di smistamento Amazon nella zona.

La stessa multinazionale si è detta soddisfatta della nuova apertura, come annunciato da Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia: “Siamo entusiasti di aprire un nuovo deposito di smistamento a Bitonto, il primo nella regione e il secondo aperto dall’azienda nel sud Italia dopo Arzano (Napoli). Grazie agli oltre 20 anni di esperienza nel settore, ai progressi tecnologici e agli investimenti nelle infrastrutture saremo in grado di garantire ai nostri clienti in Puglia servizi innovativi e consegne più veloci che mai. Il sito rafforzerà la nostra rete logistica, permettendoci di rispettare le promesse di consegna ai clienti e di supportare tutte le aziende che vendono i loro prodotti su Amazon”, ha concluso ai microfoni di Bari Today.