Anzio, partono provvedimenti urgenti per il recupero dei tributi non versati

    Ultimo aggiornamento 00:00

    È la volontà dell’Amministrazione Comunale di Anzio di attivare, in modo rigoroso e senza indugio, le disposizioni del regolamento per l’applicazione di misure urgenti per il recupero delle imposte non pagate all’Ente. Pertanto, a breve, gli uffici comunali prenderanno provvedimenti per avviare tutte le misure necessarie per il recupero delle somme, compresa la revoca delle concessioni di suolo pubblico, la sospensione dell’emissione di provvedimenti amministrativi come permessi, permessi, agevolazioni e liquidazione. Inoltre, una volta verificati i contribuenti che non sono in regola con il pagamento delle imposte locali, saranno avviate le procedure esecutive per il recupero degli importi stabiliti dalla legislazione.

    “Come nuova amministrazione – afferma l’assessore al Bilancio, Patrimonio e Tributi, Eugenio Ruggiero – siamo impegnati in una forte azione di recupero delle risorse, che saranno destinate a opere e servizi a favore dei cittadini., A rate e non pagate, tasse sui rifiuti e altri servizi, crediti del Comune con altre istituzioni, sono già al centro delle procedure amministrative degli uffici e saranno prese in debita considerazione eventuali richieste di rate, ma verrà trattata la mancata osservanza dei relativi termini, In termini di legge, con ulteriori aggravamenti per gli evasori fiscali, invito quindi i contribuenti, che sono in default all’Ente, – conclude l’assessore Ruggiero – a regolarizzare la propria posizione al fine di evitare ulteriori misure, sanzioni e interessi “.