Home POLITICA ECONOMIA Apple è la prima azienda Usa a raggiungere un valore di 2...

Apple è la prima azienda Usa a raggiungere un valore di 2 trilioni di dollari

Ultimo aggiornamento 14:12

Apple è ufficialmente la prima azienda statunitense a raggiungere una valutazione sbalorditiva del mercato azionario di 2 trilioni di dollari. Significa che il produttore di iPhone ha battuto i rivali Amazon, Google e Microsoft in una corsa tra i titani della tecnologia.

La valutazione è nota come “capitalizzazione di mercato“: il numero di azioni moltiplicato per il prezzo di una singola azione. Il prezzo delle azioni di Apple ha raggiunto 467,77 dollari, con un conteggio delle azioni di 4.275.634.000, dando all’azienda una valutazione di due trilioni.

Apple vale due trilioni di dollari: battuta la concorrenza di Amazon, Google e Microsoft

Le azioni della società di Cupertino, in California, sono aumentate di circa il 60% quest’anno, segnando un aumento vertiginoso per Apple.

Giganti della tecnologia come Apple, Facebook e Amazon hanno visto le loro valutazioni salire alle stelle durante la pandemia di coronavirus, poiché sempre più persone trascorrono del tempo online.

Apple è stata fondata dal genio della tecnologia Steve Jobs nel lontano 1976 ed è diventata un marchio popolare per i personal computer domestici. Ha visto grandi successi negli anni successivi con altri gadget di consumo, in particolare l’iPod, ma l’ascesa fulminea di Apple a una superpotenza tecnologica globale è arrivata nel 2007, con il lancio dell’iPhone.

Ciò ha portato con sé un business di app di successo sotto forma di App Store, da cui Apple ottiene una percentuale del 30% dei ricavi degli sviluppatori.

Sotto la guida del capo Tim Cook, Apple ha investito risorse significative nella sua attività di servizi. Questo ha visto il lancio di un rivale di Spotify chiamato Apple Music, così come il servizio di streaming Apple TV +.

I possessori di iPhone e iPad possono anche pagare una tariffa mensile ad Apple Arcade per accedere a giochi esclusivi. E si vocifera che Apple stia lavorando a un “mega abbonamento” in bundle che racchiuderà i suoi principali servizi in un unico piano di pagamento. Si prevede che il 2020 continuerà ad essere un anno di successo per Apple.