Home NOTIZIE LOCALI Approvazione regolamento contributi culturali a Roma: le dichiarazioni

    Approvazione regolamento contributi culturali a Roma: le dichiarazioni

    Ultimo aggiornamento 19:30
    ROMA : PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO FOTO DI © REMO CASILLI/SINTESI ROME - CAMPIDOGLIO SQUARE

    Il comune di Roma ha detto sì ad un nuovo provvedimento di indirizzo che mira a far sì che sia più accessibile e trasparente
    l’accesso ai contributi per le iniziative in ambito culturale a soggetti pubblici e privati. Sono in molti ad averne parlato, in queste ore.

    Quelli che seguono sono alcuni dei commenti più diretti in merito alla questione.

    Approvazione regolamento contributi culturali a Roma: le dichiarazioni dei protagonisti

    Quelle che seguono sono le parole del

    Vicesindaco di Roma con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo. “L’approvazione del nuovo Regolamento contributi per attività culturali contribuisce al rafforzamento del sistema produttivo della cultura in città, sia esso a carattere pubblico, associativo e più prettamente imprenditoriale. Con le nuove norme il rapporto con l’Amministrazione cittadina si fa più chiaro e efficace. Molte le innovazioni introdotte, mutuate sia dall’esperienza in sede Comunitaria che dalla valutazione sui fenomeni emersi in questi anni di amministrazione delle politiche culturali a Roma, nei limiti definiti dalla vigente normativa nazionale.”

    Ha poi aggiunto: “E’ un lavoro importante, reso possibile dal lavoro congiunto delle Commissioni Consiliari con gli uffici capitolini cui va il mio ringraziamento, un lavoro che ha ricevuto rilevanti contributi dai Municipi e dagli operatori. Sono contento che dopo 25 anni, Roma Capitale si sia dotata di un nuovo e più moderno strumento di programmazione e semplificazione, di cui sono fiducioso la vita culturale della città potrà beneficiare già nel prossimo anno e spero per un lungo tempo”

    Queste le parole dell Vicesindaco di Roma con delega alla Crescita culturale Luca Bergamo.

    Alle sue parole si aggiungono quelle di Eleonora Guadagno. “Si tratta di un traguardo molto importante per la nostra Amministrazione, che cambierà il modo di approcciare al sostegno di Roma Capitale per tanti operatori culturali. Mi auguro di vedere fiorire tante attività e una sempre maggiore qualità della programmazione, anche diffusa sul territorio e non solo nel centro storico. Vogliamo cogliere pienamente la funzione sociale della cultura perché questa rappresenta un elemento imprescindibile per costruire un futuro’’.

    In questi termini si è espressa la Presidente della Commissione cultura di Roma Capitale Eleonora Guadagno.