Home ATTUALITÀ Armine Harutyunyan e il saluto romano, la modella di Gucci precisa: “Era...

    Armine Harutyunyan e il saluto romano, la modella di Gucci precisa: “Era uno scherzo”

    Ultimo aggiornamento 12:42

    In questi giorni è sulla bocca di tutti e sulla copertina di diversi giornali. La modella armena Armine Harutyunyan è diventata il personaggio del momento. Il motivo? La scelta di Gucci – azienda per la quale lavora la ragazza – di inserirla tra le 100 donne più belle del mondo. Una decisione che ha scatenato polemiche e creato schieramenti.

    Da una parte chi giudica la scelta azzardata, ritenendo Armine lontana dagli standard odierni di bellezza, dall’altra di difende la modella. E a rendere ancora più infuocato il dibattito c’è una foto della 23enne ritratta davanti all’Altare della Patria con il braccio teso che le ha procurato diversi attacchi.

    “Meglio diversi che omologati”

    La modella si è però difesa così dalle accuse in un’intervista rilasciata a Repubblica: “Non è assolutamente vero! Ero con i miei amici, avevo in testa una corona d’alloro, volevo solo rendere omaggio agli antichi Romani: era uno scherzo, e basta! Non so come qualcuno ci abbia potuto vedere dell’altro”.

    Sul concetto di bellezza e le critiche ricevute in questi giorni: “Meglio essere diversi che omologati al resto, anche se non tutti ti capiranno. Tanto alla fine è un problema loro, non mio. redo che le persone siano spaventate da tutto quello che è diverso. A parole è facile essere aperti al nuovo ma poi, quando si trovano davanti a qualcosa che non capiscono, non sanno come reagire, e allora attaccano. Per questo dico che non vale la pena di preoccuparsi di loro: hanno solo paura”, conclude.