Home POLITICA ESTERI Londra, col coltello sui passanti del London Bridge: 3 morti e 5...

Londra, col coltello sui passanti del London Bridge: 3 morti e 5 feriti

Ultimo aggiornamento 20:37

Torna il terrore a Londra: “Un assalitore, riteniamo armato di un coltello, ha iniziato ad attaccare i passanti. E’ stata allora dispiegata la polizia armata. Riteniamo che il presunto assalitore sia stato colpito a morte“. Questo al momento quanto giunto dalla capitale britannica, grazie alla testimonianza del corrispondente per Sky, News Mark White.
A quanto sembra, ma le notizie sono ancora convulse, nemmeno un’ora fa un uomo armato di coltello avrebbe attaccato diversi passanti – ferendone qualcuno – sul London Bridge, che è stato immediatamente circondato dalle forze dell’ordine, che hanno provveduto ad una rapida evacuazione dell’area.
Alcuni testimoniano hanno riferito di aver udito distintamente diversi colpi di arma da fuoco che, come sembrerebbe, dovrebbero esser stati esplosi dagli agenti che avrebbero ‘eliminato’ il presunto terrorista.

Aggiornamento, ore 18,00

Attacco a Londra: un morto e 5 feriti tra i passanti

Sky News ha aggiornato il tragico bilancio del presunto attacco terroristico avvenuto a Londra nel primo pomeriggio (circa le 14), dunque una persona rimasta uccisa, così come  le altre cinque ferite, erano i passanti aggrediti da un uomo armato di coltello sul London Bridge.

 

Come ha affermato poco fa la polizia di Londra, l’assalitore è stato arrestato, forse dopo esser stato ferito dai colpi esplosi dagli agenti. “A questo punto – dicono gli inquirenti – le circostanze relative all’incidente sul London Bridge non sono ancora chiare. Tuttavia, per precauzione, stiamo rispondendo all’incidente come se fosse legato al terrorismo“.

Aggiornamento ore 19,15

Come ha poi riferito in serata Neil Basu, di Scotland Yard: “Posso confermare che intorno alle 14 di oggi la polizia è stata allertata per un accoltellamento nei pressi del London Bridge. Un sospetto di sesso maschile è stato colpito da reparti speciali della City of London Police e posso confermare che questo sospetto è morto sul posto. Indossava un falso giubbotto esplosivo. Diverse persone sono rimaste ferite. Appena saremo in grado vi aggiorneremo sulle loro condizioni”.

I commenti del premier e del sindaco londinese

Costantemente informato sugli sviluppi della vicenda (conclusasi tragicamente con 3 morti e 5 feriti), il premier Boris Johnson ha twittato: “Vengo aggiornato sull’incidente sul London Bridge e voglio ringraziare la polizia e tutti i servizi di emergenza per la loro risposta immediata. Voglio ringraziare i servizi di emergenza e il pubblico per il loro immenso coraggio nel rispondere a questo sospetto attacco terroristico al London Bridge. Si tratta di un incidente terribile e i miei pensieri vanno alle vittime e alle famiglie“.

Da canto suo Sadiq Khan, sindaco di Londra, ha seguito ogni istante di questo assurdo pomeriggio di follia, accompagnando ogni istante con dei tweet: dapprima ha infatti chiesto ai cittadini di ”rimanere determinati e restare uniti di fronte al terrore’. Un certo numero di persone è rimasto ferito alcune di loro in modo grave. I miei pensieri vanno a loro, alle loro famiglie e alle persone coinvolte. Non appena sarà possibile fornire un aggiornamento sulle loro condizioni, la polizia metropolitana lo farà”. Quindi, terminata l’azione, il primo cittadino londinese ha aggiunto: ”Grazie ai nostri coraggiosi servizi di emergenza che hanno risposto all’orribile attacco di oggi. Ogni giorno mettono la loro vita a rischio per noi, andando incontro al pericolo per mantenere Londra al sicuro’. Dobbiamo, e lo faremo, restare determinati, forti e uniti di fronte al terrore. Chi ci attacca e cerca di dividerci non avrà mai successo”.

Max