Home ATTUALITÀ Augusto Reina: chi era il patron dell’amaretto Disaronno, morto oggi a 80...

    Augusto Reina: chi era il patron dell’amaretto Disaronno, morto oggi a 80 anni

    Ultimo aggiornamento 08:55

    Addio ad Augusto Reina, il papà del liquore Disaronno e presidente della Caronnese, squadra di calcio che disputa la serie D. L’imprenditore aveva 80 anni ed è morto ieri sera, mercoledì 19 febbraio.

    Amaretto di Saronno: la storia del liquore di Alfonso Reina

    Augusto Reina è diventato famoso dopo aver portato il marchio del liquore Disaronno a livelli importantissimi, rendendolo riconoscibile anche all’estero. Era l’erede di Domenica Reina che aveva fondato l’azienda Illva (Industria Lombarda Liquori Vini e Affini), che fra i suoi prodotti aveva il notissimo “cavallo di battaglia”, l’amaretto di Saronno. Fra gli altri marchi molto conosciuti, ci sono Amaro 18 Isolabella, Mandarinetto, Vodka Artic, Rabarbaro, Zucca, Aurum, marsala Florio, vini Corvo e Duca di Salaparuta.

    La sua seconda grande passione era lo sport, che lo aveva portato ad occuparsi della squadra di calcio di Caronno, la Caronnese. La società ha espresso il cordoglio con un messaggio ufficiale: “Il Consiglio della Società Calcistica Caronnese partecipa con grande dolore alla perdita del suo Presidente Augusto Reina. Brillante imprenditore a capo di una delle più importanti aziende di beverage al mondo, Reina aveva sposato i valori della Caronnese negli anni 90 entrando all’interno del Consiglio di Società, per poi diventarne Presidente negli anni successivi. Grazie alla sua riconosciuta impronta manageriale Augusto Reina nel corso del tempo ha saputo far crescere la Caronnese su tutti i fronti, facendola diventare una società modello pronta per solcare il professionismo”.