Home SPETTACOLO TV Avanti un altro, 15 Marzo: come è andata l’ultima puntata prima dello...

Avanti un altro, 15 Marzo: come è andata l’ultima puntata prima dello stop per Coronavirus

Ultimo aggiornamento 12:08

L’ultimo appuntamento con Avanti un altro il game di Bonolis e Laurenti, è stato quello di domenica 15 Marzo 2020. Non per volontà del conduttore, e nemmeno per mancanza di puntate, dal momento che il game show è in registrata ed aveva un set di puntate almeno per un pò.

Per volere di Mediaset, andranno in onda puntate registrate e dunque non vedremo, nei prossimi giorni, chi ha potuto o meno vincere il montepremi rispondendo a tutte le domande in modo ‘errato’, e quindi giusto, nelle sfide inedite di questo 2020.

Il programma, lo ricordiamo, è stato registrato prima della pandemia coronavirus, ma i dirigenti Mediaset hanno deciso per la sospensione. Dunque cosa è successo nella puntata del 15 Marzo?

Che sarà successo nella puntata da Bonolis e Laurenti del game show di Canale 5 Avanti un altro ovvero l’ultima inedita? Ecco come è andata nel preserale di Bonolis Avanti un altro del 15 Marzo.

Avanti un altro, 15 Marzo: Serafino da Palermo gioca per 28 mila euro

Al gioco finale, nella puntata di domenica 15 marzo 2020, è Serafino La Corte da Palermo ma che vive a Roma. L’agente immobiliare, che come secondo lavoro fa il rider, ha l’opportunità di portarsi a casa 175 mila euro.

Non riesce nell’impresa entro i primi 150 secondi e blocca il tempo, e il montepremi, a 28 mila euro. Serafino sbaglia la sestultima e, per questo, non vince nulla.

aggiornamento ore 9.00

Prima di lui, nella puntata di sabato 14 marzo 2020, giocava Valentina, ex pallavolista e occupata ora in un istituto di credito. La concorrenta ha provato a vincere 190 mila euro, ma non riesce nell’impresa nei primi 150 secondi.

Valentina, nell’ultimo tentativo, si spendeva per 30 mila euro ma sbagliava la sestultima tornando a casa con un nulla di fatto.

aggiornamento ore 12,13

Puntata bizzarra quella di venerdì 13 marzo 2020. Infatti non vi è stato alcun campione e, da regolamento, tutti i concorrenti hanno avuto una chance pescando dal pitigozzaro.

Alla fine l’ha spuntata, per il gioco finale, Riccardo Bartoli, architetto 42enne di Terni che ha giocato per 175 mila euro. In seguito ai 150 secondi, Riccardo arrestando il tempo, e il montepremi, ha giocato per 28 mila euro,

Però poi, all’estremo tentativo, non ha dato la risposta ‘giusta e errata’ e dunque ha perso ogni cosa.

aggiornamento ore 15.55