Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Bonus affitti ‘accessibile’ anche ad esercizi con ricavi oltre i 5 mln....

Bonus affitti ‘accessibile’ anche ad esercizi con ricavi oltre i 5 mln. Rinforzato il fondo atti usura

Ultimo aggiornamento 23:29

Un’attenzione non più rivolta esclusivamente agli artigiani ed alle botteghe ma, anche ad esercizi commerciali che denunciano ricavi annui superiori ai 5 milioni di euro. Ecco come cambierà il ‘Bonus affitti’.

Bonus affitto, esteso anche ai ‘facoltosi’

L’intervento operato dalla commissione Bilancio alla Camera la quale, rispetto al dl Rilancio, ha rimodulato ed approvato un emendamento, che di fatto estende il credito d’imposta. Nei fatti, dal 60% previsto per gli esercizi commerciali con ricavi entro i 5 mln, ora il Bonus passerà al 20% per quelli invece al di sopra di tale soglia.

Lotta all’usura: aggiunti altri 10 mln di euro al fondo

Ma non solo, vista la situazione di ‘enorme disagio’, la commissione ha deciso di erogare ben 10 mln di euro di rafforzamento al fondo di prevenzione dell’usura.

Cassa deposito e prestiti: due nuovi emendamenti

Tra le novità, due nuovi emendamenti per la Cassa depositi e prestiti. Nello specifico, via libera all’ingresso dei risparmi privati nel patrimonio destinato di Cassa mentre, l’altro emendamento ‘condizionerà’ l’intervento dello stesso patrimonio, finalizzato alle priorità di politica industriale definite dal Piano Nazionale di Riforme (Pnr) , la cui entrata in scena è prevista entro luglio.

Infine, un altro ‘step’ prevede che il decreto ministeriale del Tesoro – con i criteri di accesso al sostegno di Cassa destinato alle imprese – divenga soggetto al passaggio presso le commissioni competenti.

M.