Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Bus in fiamme a Torino, autista lancia allarme e si salva: nessun...

Bus in fiamme a Torino, autista lancia allarme e si salva: nessun ferito grazie al suo tempismo

Ultimo aggiornamento 08:12

Un possibile dramma sventato grazie alla prontezza di un autista di bus che a Torino ha avuto i riflessi giusti e la lucidità necessaria per evitare pericoli e situazioni tragiche: il mezzo pubblico ha iniziato ad andare in fiamme ma l’uomo, con prontezza, ha dato l’allarme e si è salvato, evitando così che nessuno si ferisse.

Ecco cosa è successo e tutte le specifiche del caso di questa situazione di emergenza cittadina capitata, appunto, nel capoluogo di provincia piemontese.

Bus in fiamme a Torino: autista salvo, nessun ferito grazie al suo allarme

Bus in fiamme a Torino, dunque, e situazione di emergenza finita sotto controllo, mentre i rischi di una tragedia erano comunque alti. Tutto grazie alla prontezza di riflessi dell’autista.

L’uomo si salva e dà allarme: e di conseguenza, come emerge, non ci sarebbe nessun ferito. È avvenuto proprio a Torino, come detto, nei pressi di Corso Orbassano, poco a seguito dell’uscita del mezzo dal deposito.

In questi minuti sono in corso gli accertamenti e i rilievi del caso per stabilire le origini e le cause del rogo. Ad ogni modo, la situazione, dal punto di vista della salute del conducente e di altre persone eventualmente coinvolte, non emerge come problematica.

Aggiornamento ore 7,53

Confermato dunque che un autobus, nella precisione un mezzo della linea 5 della città di Torino ha preso fuoco questa mattina all’altezza di corso Orbassano: il mezzo ha iniziato ad andare in fiamme subito dopo l’uscita dal deposito.

A dare l’allarme è stato l’autista, che ha saputo destreggiarsi alla grande, prima riuscendo a mettersi in salvo e immediatamente dopo a chiamare i Vigili del fuoco.

Al momento non risultano danni a persone: nessuno è rimasto ferito e evidentemente allo stato attuale delle cose questo pare dovuto alla prontezza di riflessi del conducente.

Aggiornamento ore 10,39

I carabinieri al momento sono sul posto e stanno analizzando tutti i dettagli per arrivare con certezza alla comprensione di quelle che sono state le cause del rogo che ha coinvolto il mezzo di trasporto pubblico nella città di Torino andato in queste ore del mattino del 30 Dicembre 2019 in fiamme.

Va detto, nello specifico, che nel 2019 diversi autobus Gtt, l’azienda del trasporto pubblico locale, sono andati in fiamme. Quindi, in tal senso, una sorta di ulteriore approfondimento appare ragionevolmente opportuno.

La Procura di Torino ha aperto a dire il vero da un pò un fascicolo senza indagati per incendio e lesioni colpose.

L’azienza Gtt ha a sua volta avviato un’indagine interna. Si parla, in questo contesto, anche molto dei precedenti.
Nel 2019 gli autobus Gtt hanno sofferto varie volte di questa problematica. Il 2 febbraio è capitato a Torino, il 21 maggio successivo invece era successo ad un bus a Beinasco.

In seguio, ancora, una settimana dopo, il 28 maggio, succedeva a Roletto, vicino Pinerolo. Nemmeno il tempo di svoltare il mese e il 4 giugno a Moncalieri, un nuovo incendio su un altro autobus.

In questo caso inoltre un vigile del fuoco era rimasto anche ferito. Questi costanti episodi,dunque, hanno suggerito alla Procura di Torino di aprire un fascicolo senza indagati per incendio e lesioni colpose.

aggiornamento ore 13.14