Cerveteri, al via la quinta edizione dell’Ensemble Giovanile Barocco

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Una recensione di qualità, che quest’anno rinnova il suo appuntamento. Questo è il Baroque Youth Ensemble Festival, giunto alla sua quinta edizione, che, oltre all’edizione ora 2014, mira a far sì che lo spettatore consideri ancora una volta il collegamento tra due diversi periodi collegati tra loro: il diciassettesimo e il ventesimo secolo.

    Il tema proposto, ci riporta al concetto di residenza e arte stavolta in quattro diverse proposte musicali che spaziano dalla musica barocca alla contemporanea attraverso un concerto ibrido in due location d’eccezione: Palazzo Ruspoli a Cerveteri e La Posta Vecchia a Ladispoli.

    Come sempre, la musica, la bellezza e le emozioni sono i protagonisti.

    Venerdì 5 ottobre a guidare la rassegna, sarà la ricerca ibrida di Barocco ma non troppo, proposta dal duo Stocchi e Viscarelli in una reinterpretazione per violino e pianoforte di brani originali di musica barocca in chiave romantica.

    Sabato 6 sarà la volta dell’Amabile Armonie di Camerata Musica Antiqua, che riproporrà musiche e suoni di fascino senza tempo, rispettando criteri e interpretazioni di standard filologici, utilizzando strumenti musicali rigorosamente costruiti sulla base di modelli antichi.

    Domenica 7 ad esibirsi sarà il Creative Step dei giovani talenti musicisti dell’Ensemble Suono Giallo che con Contemporaneo Italiano propongono un’interpretazione proiettata nel futuro delle pietre miliari della musica del secondo Novecento.

    Per terminare il festival, lunedì 8 ottobre, le raffinatezze virtuosistiche di Diferencias, sui ritmi dance delle antiche Corti, che prospereranno dagli accordi del duo Cicero / D’Agosto.

    I concerti sono ad ingresso gratuito con prenotazione. Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 19.00. I concerti del 5, 6 e 7 si terranno alla Sala Ruspoli, mentre i concerti di lunedì 8 alla Posta Vecchia.

    “Il Baroque Youth Ensemble Festival è uno dei punti di riferimento dell’offerta culturale della nostra città – afferma Federica Battafarano, Assessore alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – da anni ospitiamo nei locali di Sala Ruspoli questa prestigiosa mostra, che richiama sempre un gran numero di fan, grazie a Chez Arts e Maestro Carmen Petrocelli, che da sempre, con passione, organizza e conduce questo progetto di così alta rilevanza culturale “.