Cerveteri, rifiuti: blitz a sorpresa nel territorio

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Proseguono i controlli dell’Amministrazione comunale di Cerveteri, promossi dall’Assessorato alle Politiche Ambientali, per contrastare e sanzionare i conferimenti non conformi di rifiuti e gli abbandoni scellerati lungo le strade del nostro territorio. Il problema della pratica di abbandonare rifiuti in maniera illegale e sconsiderata, complice la mancanza di adeguati controlli operati in tal senso nel passato, è diventato sempre più attuale con il proliferare di tali atteggiamenti a danno della collettività. L’attività avviata nelle scorse settimane con l’ausilio delle Guardie Ecozoofile di Fare Ambiente e della Polizia Locale sui mastelli delle utenze domestiche non ha fermato le verifiche sulle discariche abusive presenti ancora nel territorio comunale. Durante la settimana sono state elevate ancora 7 sanzioni per il reato di abbandono in strada di sacchi indifferenziati di rifiuti.
    I controlli sono stati effettuati lungo la Via Fontana Morella, nella parte di Marina di Cerveteri, in Via del Bagolaro a Campo di Mare e in Via di Zambra.
    L’Amministrazione si è mostrata soddisfatta per l’operazione messa a segno, nella speranza che in futuro ci sia sempre minor bisogno di interventi di questo tipo. “Auspichiamo che questi episodi scompaiano dal nostro territorio che merita di essere rispettato e salvaguardato– ha dichiarato Elena Gubetti, Assessora alle Politiche Ambientali del Comune di Cerveteri – abbiamo dato a tutti il tempo per adeguarsi ai nuovi sistemi di raccolta cercando di sensibilizzare i nostri concittadini sulle conseguenze irrimediabili dei comportamenti sconsiderati. Da questo momento, con la pubblicazione dell’ordinanza n. 83 in materia di igiene urbano, abbiamo visto un sensibile miglioramento in tutto il territorio e gli episodi di abbandoni sono sempre più limitati. Non possiamo permetterci di accettare i comportamenti di chi non vuole effettuare correttamente la raccolta differenziata. Ricordo a tutti che è obbligatorio dotarsi del kit dei mastelli ancora in distribuzione presso il centro comunale di raccolta.”