Chievo, si è dimesso Ventura

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Gian Piero Ventura si è dimesso. L’ex commissario tecnico della nazionale italiana, che aveva deciso di accettare la nuova sfida, difficilissima peraltro, del Chievo Verona ultimo in classifica e penalizzato per le note vicende, ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni. Dunque non è più l’allenatore del Chievo. L’ex tecnico degli azzurri ha ufficializzato le dimissioni spiazzando del tutto la società gialloblù la quale di fatto resta stupita e senza un allenatore per la prima squadra. Certo, ci sarà tempo anche in ottica dell’arrivo della sosta, per trovare un nuovo allenatore. Ma dopo il precedente cambio, le problematiche di questo inizio di stagione e l’arrivo di un allenatore che doveva rappresentare la svolta soprattutto in ottica della propria voglia di riscatto, per gli scaligeri di Chievo la siturazione di fa sportivamente drammatica e del resto, come detto, inattesa.
    Ventura lo ha aveva comunicato alla squadra prima ancora che ai dirigenti e e la notizia è subito trapelata dai giocatori che sono usciti dagli spogliatoi. E’ stato il pari di Bologna a far scattare la decisione che del resto arriva dopo un ruolino di marcia decisamente negativo per l’ex tecnico di Torino e Bari. Il bilancio di Ventura, subentrato a D’Anna, era finora di tre sconfitte e il pari di oggi.

    il direttore sportivo Giancarlo Romairone ai microfoni di ’Novantesimo minuto’, ha provato a mettere acqua sul fuoco, dichiaranto che Ventura al momento è ancora l’allenatore del Chievo. Al termine dell’incontro, che ha fruttato ai clivensi il primo punto della gestione dell’ex ct della Nazionale, Ventura “mi ha comunicato di avere un disagio, mi ha chiesto di non andare oltre”, spiega Romairone. Adesso il tecnico “dovrà parlare con il presidente, che non era presente allo stadio perché squalificato”. I giocatori sono stati presi di sorpresa dalla decisione di Ventura “La squadra è rimasta senza parole”, ha ammesso Romairone.