Cinquestelle, arriva lo Spazzacorrotti day

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Dopo il raduno della Lega a piazza del Popolo e la prova di consenso data da Matteo Salvini, il Movimento vuole riprendersi il palcoscenico delle principali piazze italiane puntando su uno dei punti fermi che hanno contribuito al suo successo politico, quello dell’Onestà, attraverso lo Spazzacorrotti day. Il Movimento 5 stelle scende in campo il 22 dicembre con lo Spazzacorrotti day. In una lunga supplica postata sul Blog delle stelle i grillini, in vista dello Spazzacorrotti day invocano i militanti di allestire banchetti e gazebo per far prendere coscienza ai cittadini su quella che in pompa magna viene ribattezzata il primo vero provvedimento sull’anticorruzione dai tempi di Tangentopoli. “Negli anni scorsi abbiamo elaborato un piano anticorruzione coerente, concreto, condiviso, sintetizzato in un documento che è un manifesto dell’identità del Movimento 5 stelle: la carta dell’Onestà. Adesso siamo al governo e questo enorme lavoro fatto di passione, di partecipazione, di onestà e di competenza si è tradotto in quella che entro fine anno diventerà legge dello Stato: la Spazzacorrotti”, è quanto dichiarato sul blog del partito. “È la prima legge vera legge anticorruzione dai tempi di Mani Pulite e dopo più di 25 anni sentivamo tutti l’esigenza di fare pulizia”, c’è scritto ancora sul post che poi illustra agli elettori che cos’è lo Spazzacorrotti. “Pene più alte ai corrotti, poliziotti infiltrarti per scovare i corrotti, trasparenza nel finanziamento ai partiti e Daspo ai corrotti e molto altro”. Per far conoscere “la rivoluzione politica e culturale” il M5S chiede di riscendere in piazza con le bandiere pentastellate e con i banchetti per poter dare testimonianza che una volta “io c’ero”. Il suggerimento di tornare in piazza alla vigilia delle festività sarebbe derivata da Beppe Grillo che l’ha suggerita a Luigi Di Maio in un meeeting romano con lo scopo di rilanciare il M5S, ancora sotto nei sondaggi.