Home ATTUALITÀ Concorso per 138 vigili urbani in Emilia Romagna: ecco bando, requisiti, come...

    Concorso per 138 vigili urbani in Emilia Romagna: ecco bando, requisiti, come fare, fino a quando, dettagli e informazioni

    Ultimo aggiornamento 11:21

    Al via un importante e atteso concorso per 138 vigili urbani in Emilia Romagna: si sblocca l’ennesimo prestigioso canale per nuovi posti di lavoro e sono in tanti che certamente saranno interessati a competere per accedervi.

    Ma come fare? Quali sono le caratteristiche e i parametri per accedere? Ecco  tutto ciò che c’è da sapere circa il bando e i requisiti per l’accesso.

    Concorso per 138 vigili urbani in Emilia Romagna: ecco bando, requisiti, come fare, fino a quando, dettagli e informazioni

    Arriva dunque il maxi concorso per l’assunzione di 138 vigili urbani: ecco tutte le specifiche del caso.  L’Emilia Romagna assume pertanto 138 agenti di polizia locale, di cui 70 solo a Bologna. Per candidarsi non serve la laurea, ma bisogna possedere le patenti di guida “B” e “A2”. Tutti i dettagli qui di seguito.

    Buone notizie pertanto dall’Emilia Romagna con nuovi 138 posti per vigili urbani con contratto a tempo indeterminato. Il bando per partecipare al concorso è stato pubblicato sul sito della Regione. Per fare domanda c’è tempo fino alle 13 del 20 gennaio 2020, ma l’iter concorsuale si concluderà solo a luglio. Dei 138 nuovi vigili, 70 prenderanno servizio a Bologna, 15 a Piacenza e altri 11 a Reggio Emilia. Gli altri 42 nuovi assunti saranno dislocati in altri comuni dell’Emilia Romagna.

    Concorso per 138 vigili urbani in Emilia Romagna: Quali sono i requisiti requisiti

    Per partecipare al concorso non serve la laurea, ma basta il diploma. Sono tuttavia necessari altri requisiti come ad esempio il possesso delle patenti di guida “B” e “A2“. Per candidarsi è necessario avere una età compresa da 18 a 35 anni da possedere alla data di scadenza del bando.

    “Tale limito massimo – si legge nel documento – viene elevato a 38 anni per i candidati che nei 2 anni precedenti la data di scadenza del bando siano stati assunti come addetti di polizia locale a tempo determinato, per almeno 60 giorni complessivi anche non continuativi”.

    Bisogna inoltre essere di sana e robusta costituzione e di avere determinati requisiti psico-attitudinali. Per quanto concerne le prove d’esame, sono necessarie per essere assunti. Si tratta di queste prove:

    prova scritta di preselezione di cultura generale;
    prova fisica di preselezione;
    prova di preselezione a contenuti professionali
    prova di idoneità psico-attitudinale;
    visita medica;
    formazione residenziale della durata di 180 ore complessive
    esame finale.

    La prova preselettiva verterà in 30 quesiti a risposta multipla, mentre durante la prova fisica i candidati dovranno percorrere a piedi una distanza di 1000 metri in un tempo massimo pari a 5 minuti e 30 secondi per gli uomini e 6 minuti per le donne.