Home ATTUALITÀ Conte, il caso sulla scorta. Angelilli: “Doveroso il mio esposto”

    Conte, il caso sulla scorta. Angelilli: “Doveroso il mio esposto”

    ROBERTA ANGELILLI

    “Un mese fa ho ritenuto doveroso presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma, sulla base di quanto accaduto al giornalista de ‘Le Iene’ Filippo Roma, che aveva evidenziato questo episodio anomalo sull’utilizzo improprio della scorta del premier Giuseppe Conte”. A rivelarlo è Roberta Angelilli (Fdi), in un’intervista rilasciata all’Adnkronos.

    L’ex vice presidente del Parlamento europeo ha così confermato di aver presentato un esposto per “chiedere di verificare se l’uso della scorta del premier da parte della compagna di Conte – Olivia Paladino ndr – , che così avrebbe usufruito di addetti alla sicurezza pubblica, fosse stato improprio – ha spiegato ancora all’Adnkronos – E questo, di fronte a un giornalista, Filippo Roma, che lamentava di essere stato bloccato mentre svolgeva soltanto il suo lavoro. E questa mattina, ai sensi dell’art. 335 del codice di procedura penale, tramite il mio avvocato ho dato mandato di ricevere il ‘certificato attestante eventuali notizie di reato’”, ha spiegato.