Home ATTUALITÀ Conte: “No ad un nuovo lockdown, possibili chiusure mirate se necessarie”

    Conte: “No ad un nuovo lockdown, possibili chiusure mirate se necessarie”

    Ultimo aggiornamento 11:33
    GIUSEPPE CONTE A NORCIA

    No al lockdown, sì a possibili chiusure mirate. Il premier Conte allontana così lo spauracchio di nuove restrizioni collettive, aprendo invece a misure circoscritte qualora ce ne fosse bisogno. Lo ha confermato in un’intervista a La Stampa: “Allo stato attuale escludo la possibilità di un generale lockdown, potrebbero esserci – se necessarie – chiusure ben mirate”, ha assicurato.

    “Posso garantire che abbiamo sempre fatto il massimo e agito in scienza e coscienza – ha aggiunto il premier – secondo il principio di massima precauzione e proporzionalità, mettendo al primo posto la salute dei cittadini. Oggi la situazione in Italia è sicuramente migliore rispetto ad altri Paesi europei, e siamo più preparati – anche come sistema sanitario – ad affrontare una eventuale recrudescenza della diffusione del virus”.

    Tiene poi a precisare Conte, rivolgendosi soprattutto ai giovani, che non bisogna abbassare la guardia: “La cosa più importante è mantenere un atteggiamento prudente per non vanificare gli sforzi e i sacrifici fatti finora. Chiedo ancora una volta a tutti, specie ai più giovani, di non abbassare la guardia”, ha spiegato.