Home SPETTACOLO Conto alla Rovescia: magro Natale per Mario Federico, ricco Santo Stefano per...

Conto alla Rovescia: magro Natale per Mario Federico, ricco Santo Stefano per Fabio Toffa

Ultimo aggiornamento 10:07

Il preserale di Canale 5, condotto da Gerry Scotti, nelle puntate di Natale e di Santo Stefano ha regalato emozioni contrastanti, da una vittoria sfiorata alla vincita più alta ottenuta sinora. Come sono andate le due puntate? Presto detto.

Valerio Mantovani ha ceduto il titolo, nella puntata del 25 Dicembre 2019, a Mario Federico di Sestri Ponente. Il neo campione in carica era arrivato al Time Out con 82.500 euro, il montepremi potenziale più alto ottenuto nella breve storia di Conto alla Rovescia. Gli ingredienti erano tutti per un perfetto Natale ma a Mario mancavano due risposte per accaparrarsi il malloppo.

Nella puntata del 26 Dicembre 2019, invece, a laurearsi campione è Fabio Toffa, il 46enne di Flero campione over 35 di rugby. Il bresciano arriva alla manche finale con 73.200 euro e, con abilità e conoscenza, ha saputo rispondere alle venti domande necessarie per vincere 63.471 euro. Fabio, che tornerà questa sera, è il campione che ha vinto di più, per ora, nel preserale di Canale 5.

Conto alla Rovescia, oltre 63 mila euro per Fabio Toffa, subentrato a Mario Federico

Alla vigilia di Natale, dopo il ‘mini regno’ del 34enne ragusano di Scicli Pietro di Rosa, è stata la volta del 42enne di Seragno, responsabile commerciale nel settore delle assicurazioni. Valerio era arrivato alla manche del Time Out con la possibilità di giocarsi un montepremi pari a 62.150 euro, montepremi ottenuto dalla manche dei Vasi Comunicanti. Il neo campione in carica, però, ha sfiorato il colpaccio, rispondendo correttamente a diciannove delle venti domande necessarie e, pertanto, non ha vinto il montepremi.

Il precedente campione, Pietro di Rosa, era salito sulla scena Domenica 22 Dicembre 2019, superando abilmente gli avversari. Nella sfida finale di domenica, al Time Out, si giocava un montepremi pari a 57.750 euro. Per tre risposte, al primo colpo, non ha vinto il montepremi. Nella puntata successiva, invece, ha avuto la possibilità di giocarsi un montepremi pari a 57.750 euro, il campione ha risposto correttamente solo a quattordici domande, ben lontano delle venti necessarie per vincere il malloppo.

Aggiornamento ore 8:10

Di Rosa aveva strappato il titolo ad Augusto Moscardo, pizzaiolo 54enne della provincia di Padova. Augusto era arrivato alla manche finale del Time Out con un bottino potenziale pari a 66.125 euro. Era riuscito a rispondere a tutte e 20 le domande, vincendo di fatto il montepremi che era sceso, nel frattempo, a 22.668 euro.

Il pizzaiolo era subentrato ad Alberto Chessari, campione del game ‘made in Italy’ per tre puntate. Proprio in quella del 20 Dicembre 2019, l’ultima col titolo di campione, è riuscito a vincere 11.202 euro nella manche del Time Out. In quella puntata si era riconfermato campione ottenendo 64.575 euro nella manche dei Vasi Comunicanti.

aggiornamento ore 7:15