Home POLITICA ESTERI Coronavirus, altri 39.400 contagi negli Usa. Stato d’emergenza in Israele, l’India ‘supera’...

Coronavirus, altri 39.400 contagi negli Usa. Stato d’emergenza in Israele, l’India ‘supera’ la Russia

Ultimo aggiornamento 12:16

Negli Stati Uniti ieri si sono registrati altri 39.400 casi di Covid-19. 234 le vittime. Sono i dati della Johns Hopkins University. Salgono così a 2.8 milioni i casi confermati di coronavirus, mentre i morti sfiorano quota 130 mila.

Gli stati più colpiti in questa seconda ondata del virus sono: Florida, California, Texas, Arizona e Michigan. Nei giorni scorsi il virologo Anthony Fauci, membro della task force anti Covid-19 della Casa Bianca, si era detto “molto preoccupato” per la situazione.

Coronavirus, stato d’emergenza in Israele

Ieri il premier israeliano Benjamin Netanyahu ha decretato lo stato d’emergenza. In Israele, dove dall’inizio della pandemia sono morte 330 persone e 29.000 sono state contagiate, si stanno registrando quasi mille casi al giorno. Il governo ha imposto nuove misure restrittive (mascherina obbligatoria, distanziamento, limitazione degli assembramenti) per affrontare la seconda ondata.

L’India supera la Russia per numero di contagi

Con 697.413 casi confermati l’India ha superato la Russia (680.283) per numero di contagi. Ora, dopo Usa e Brasile, è il terzo paese più colpito dal coronavirus. Le vittime riportate dalle autorità indiane sono 19.693.

Le zone più colpite sono i grandi centri urbani: Bombay, Chennai e Delhi. Solo nella capitale vivono circa 25 milioni di persone. Per fronteggiare il virus è stata rinviata l’apertura del Taj Mahal. Il più famoso monumento indiano, situato ad Agra, è chiuso dal 17 marzo. L’India è uscita dal lockdown il primo giugno, ma una seconda ondata rischia di far richiudere uno dei più grandi paesi al mondo.

Mario Bonito