Home ATTUALITÀ Coronavirus, Bill Gates chiama Giuseppe Conte: si discute del vaccino

Coronavirus, Bill Gates chiama Giuseppe Conte: si discute del vaccino

Ultimo aggiornamento 11:37
Nel pomeriggio Bill Gates e Giuseppe Conte si sentiranno in video collegamento: il fondatore di Microsoft e il premier si sentiranno per approfondire l’argomento vaccino contro il coronavirus.

Coronavirus, Bill Gates chiama Giuseppe Conte: si discute del vaccino e sperimentazione Pomezia-Oxford

Si discuterà della collaborazione Pomezia-Oxford, e della sperimentazione del vaccino, tra Bill Gates e Giuseppe Conte. Come noto, Gates ha già donato più di 250 milioni di dollari per la ricerca di un vaccino, e ha annunciato che è pronto a farsi carico delle spese relative alla produzione.

Va ricordato che il fondatore di Microsoft, insieme alla moglie, guida la Fondazione Bill and Melinda Gates, principale fondazione privata al mondo.

Bill Gates chiama Giuseppe Conte: vuole finanziare produzione vaccino anti Covid-19

In un intervento recente Bill Gates ha detto di prevedere che per tornare ad una normalità vera e propria ci vorranno ancora uno o due anni. Ma la priorità è il vaccino. La sua idea per uscire dalla crisi è puntare sulla ricerca e procedere con una distribuzione delle risorse mondiali e lo stanziamento immediato dei fondi alla ricerca medica.

Nella videochiamata con il premier Giuseppe Conte, di scena nel pomeriggio di oggi, Gates e Conte discuteranno della gestione degli investimenti, visto anche il ruolo centrale che il nostro Paese ha già assunto nella ricerca del vaccino.

Il vaccino anti-coronavirus è infatti realizzato dall’azienda di Pomezia Advent-Irbm di concerto con lo Jenner Institute della Oxford University.

Studiando i casi dei 320 volontari vaccinati, si evince come il prodotto sia “ben tollerato e sicuro”. Entro maggio sono attesi gli esiti della sperimentazione, quelli che potrebbero già dare alcune certezze circa l’efficacia del vaccino.

Proprio il direttore della Advent ha dichiarato che un esito positivo della sperimentazione potrebbe portare alla disponibilità  del vaccino già a dicembre per le categorie a maggiore rischio.

Gates mira a ottimizzare risorse, ricerche e sforzi per arrivare ad una risoluzione del problema in modo strutturale.