Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Coronavirus, Borsa di Milano, europee, e Spread del 6 Aprile 2020: come...

Coronavirus, Borsa di Milano, europee, e Spread del 6 Aprile 2020: come stanno andando i listini e il differenziale Bund-Btp

Ultimo aggiornamento 11:04

Una nuova settimana sempre all’insegna della terribile pandemia da Coronavirus, e delle oscillazioni economico – finanziarie in tutto il mondo. Come stanno andando oggi la Borsa di Milano, quelle europee, e lo Spread del 6 Aprile 2020?

Ecco tutti i principali dati sui listini e sul differenziale Bund-Btp del giorno 6 Aprile 2020.

Coronavirus, Borsa di Milano e Spread del 6 Aprile 2020

In questa giornata l’apertura è segnata da un forte rialzo per Piazza Affari a Milano. L’indice Ftse Mib conquista il 2,59% a 16.808 punti. Di conseguenza, nel corso dei minuti, si è vista una accelerazione di Piazza Affari (Ftse Mib +3,22% a 16.913 punti).

Spinta da Leonardo (+8,5%), Nexi (+6,14%) e Atlantia (+6%), e attendendo news sul nuovo quadro di Autostrade, la Borsa reagisce anche alla smentita del ministro dei Trasporti Paola De Micheli su un ingresso di Allianz con il 51%.

Intanto vola Intesa (+5,63%) con lo spread in calo a 194 punti. Okay pure Mediobanca (+3,8%)l, Ubi (+3,2%) e Banco Bpm (+2,49%). con Fca (+3,89%).

Aggiornamento ore 10,54

Quanto al già citato differenziale, si registra una apertura in calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna quota 194 punti contro i 199 della chiusura di venerdì. Il rendimento del decennale è pari all’1,51%.

Nel quadro complessivo, invece, ecco una apertura ottimistica per le principali Borse europee. Francoforte conquista  il 3,81% a 9.889 punti, Londra il 2,3% a 5.540 punti e Parigi l’1,84% a 4.298 punti.

Borse in crescita anche in Asia e nel Pacifico in avvio della settimana. Shanghai e Mumbai sono chiuse per festività, Tokyo (+4,24%) cresce, idem Hong Kong (+2,55%) e Sidney (+4,33%).

Ottima anche Taiwan (+1,61%) e Seul (+3,72%). Prezzo dell’oro in calo sui mercati: cede lo 0,7% a 1609 dollari l’oncia.

aggiornamento ore 7,59

Apertura di settimana in riduzione per il prezzo del petrolio. Il greggio Wti del Texas cede il 3,42% a 27,36 dollari al barile e il Brent del Mare del Nord perde l’1,76% a 33,57 dollari.

La Borsa di Tokyo ha influenzato intanto i mercati, terminando la prima seduta della settimana in evidente aumento. Il Nikkei segna un rialzo del 4,24% a quota 18.576,30 con un guadagno di 756 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen si depaupera sul dollaro, sopra quota 109 e sulla moneta unica a 117,80.

Borsa: Tokyo, apertura poco variata
Cambi: yen stabile su dollaro ed euro

La Borsa di Tokyo apre la prima seduta della settimana poco variata, con gli investitori che attendono una possibile decisione del governo sull’imposizione del lockdown nella capitale giapponese, in scia al progressivo aumento dei contagi. Il Nikkei fa segnare una variazione appena positiva dello 0,09% a quota 17.836,24, guadagnando 16 punti.
Sul mercato dei cambi lo yen è stabile sul dollaro a quota 108,80 e sull’euro a 117,70.