Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Coronavirus: da ieri 161.880 tamponi ed altri 21.273 nuovi contagi. I decessi...

Coronavirus: da ieri 161.880 tamponi ed altri 21.273 nuovi contagi. I decessi sono stati 128

Ultimo aggiornamento 18:23

Continua la ricerca di nuovi contagi, così da ieri sono stati effettuati 161.880 tamponi (ad oggi complessivamente sono 14.654.002)e, puntualmente, sono stati individuati 21.273  nuovi contagi. A tal proposito, ricorda il ministero della Salute, ad oggi i casi nel Paese sono 525.782.

Regioni: Lombardia da record (5.762 nuovi casi), sale anche la Toscana

Contagi che non risparmiano nessun regione, con la Lombardia che continua a riservare numeri vertiginosi (ben 5.762 da ieri), seguita dai record toccati da Campania (2.590) e Toscana (1.863), seguite poi dal Lazio (1.541), e dal Veneto (1.468).

Ad oggi in Italia le vittime da coronavirus censite sono 37.338

Riguardo le vittime poi, da ieri sono stati registrati altri 128 decessi, che portano così il numero totale delle morti a 37.338 dall’inizio dell’emergenza.

Negli ospedali sempre più letti occupati. Terapie intensive in crescita

Come ripetiamo purtroppo da settimane, sebbene lentamente, continua a salire dei pazienti nelle terapie intensive che, con i nuovi 80 registrati da ieri, ora contano 1.208 persone costrette alla ventilazione meccanica.

Allo stesso modo, sempre negli ospedali, continuano a crescere anche i ricoverati con sintomi più o meno gravi (+719 da ieri), ora ben 12.006.

Sempre di più gli italiani costretti a restare in casa in isolamento domiciliare

E con addirittura 18.230 persone costrette a rimanere in casa, oggi in isolamento domiciliare sono in 209.027.

Salgono anche quanti fra dimessi e guariti ma, in proporzione, sono ‘pochi’

E’ vero che, fortunatamente, continuano ad aumentare ogni giorno quanti tra dimessi e guariti, ma nonostante i 2.086 delle ultime 24 ore, in rapporto al numero dei nuovi positivi, la forbice è ancora troppa piccola.

Dunque, attualmente il totale dei positivi nel Paese è di 222.241.

Ecco nel dettaglio la situazione nelle regioni italiane

Max