Home CRONACA Coronavirus, dalla corsa nel parco alla visita alla fidanzata: 32mila controlli e...

Coronavirus, dalla corsa nel parco alla visita alla fidanzata: 32mila controlli e 192 sanzioni nel weekend a Roma

Ultimo aggiornamento 12:48

Non si danno pace gli sportivi che, nonostante il divieto di accesso, ancora vengono sorpresi nei parchi di Roma: 6 persone sono state sanzionate ieri dai caschi bianchi nel parco di Val Cannuta e un runner è stato fermato all’interno di Villa Borghese.

La maggior parte delle infrazioni continuano ad essere registrate per gli spostamenti privi di un valido motivo.

È il caso di un ragazzo che è stato fermato sulla Via Pontina, mentre tornava a casa a Pomezia, dopo aver passato la notte dalla fidanzata in zona Magliana o dell’uomo, residente in zona Prati, sorpreso nel quartiere Aurelio con la scusa di recarsi in un supermercato specifico, nonostante stesse circolando in orario di chiusura delle attività.

Tra sabato e domenica si contano oltre 32 mila verifiche sul rispetto delle norme per il contenimento del contagio da Covid -19, da parte della Polizia Locale di Roma Capitale, con 192 illeciti rilevati.

Nella sola giornata di ieri sono 113 le infrazioni riscontrate dalle pattuglie, che hanno eseguito circa 13mila accertamenti sugli spostamenti di veicoli e persone a piedi. Oltre 900, invece, i controlli che hanno interessato le attività commerciali, i parchi e le ville storiche.

La Polizia Locale proseguirà con i servizi di vigilanza, mantenendo sempre alta l’attenzione verso i comportamenti che possano mettere a rischio la salute collettiva.