Home BENESSERE Coronavirus, l’Oms ha ripreso le sperimentazioni di idrossiclorochina

Coronavirus, l’Oms ha ripreso le sperimentazioni di idrossiclorochina

Ultimo aggiornamento 10:57
L'Organizzazione mondiale della sanità ha ripreso le sperimentazioni di idrossiclorochina

L’Organizzazione mondiale della sanità ha ripreso le sperimentazioni di idrossiclorochina per curare il Covid-19. “Il gruppo esecutivo comunicherà ai principali investigatori coinvolti nello studio la ripresa del braccio del trial con idrossiclorochina”, ha detto Tedros Adhanom Ghebreyesus, il direttore generale dell’Oms, in videoconferenza ieri.

Coronavirus, l’Oms aveva sospeso le sperimentazioni di idrossiclorochina

L’Organizzazione mondiale della sanità ha ripreso le sperimentazioni di idrossiclorochina che erano state interrotte la scorsa settimana a seguito di uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Lancet, in cui il farmaco veniva definito inutile e dannoso in funzione anti Covid-19.

“Come sapete, la scorsa settimana il gruppo esecutivo del trial Solidarity aveva deciso uno stop del braccio con idrossiclorochina dello studio, a causa di preoccupazioni sollevate sulla sicurezza del farmaco”, ha ricordato Ghebreyesus. Ma dopo il controllo dei dati fatto in questi giorni e “sulla base dei dati disponibili sulla mortalità, i membri del comitato hanno raccomandato che non vi siano ragioni per modificare il protocollo del trial. Il comitato per la sicurezza e il monitoraggio dei dati continuerà comunque a monitorare attentamente la sicurezza di tutte le terapie testate nell’ambito dello studio Solidarity”, ha aggiunto il direttore generale dell’Oms.

Anche Italia e Francia avevano deciso di sospendere l’uso dell’idrossiclorochina per trattare i malati di Covid-19. In una nota pubblicata sul suo portale, l’Aifa (Agenzia italiana del farmaco) aveva reso noto nei giorni scorsi di aver sospeso “l’autorizzazione all’utilizzo di idrossiclorochina per il trattamento dell’infezione da Sars-Cov-2” e ricordato che “l’Agenzia non ha mai autorizzato il suo utilizzo a scopo preventivo”. Vedremo se l’Aifa correggerà il tiro dopo che l’Organizzazione mondiale della sanità ha ripreso le sperimentazioni di idrossiclorochina.

Idrossiclorochina, il farmaco utilizzato da Trump

L’idrossiclorochina, un farmaco antimalarico, è diventato ‘famoso’ dopo una dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump che, durante una conferenza, ha confidato ai giornalisti di assumere l’idrossiclorochina come prevenzione dal Covid-19.

Mario Bonito