Home NOTIZIE LOCALI Coronavirus, Pomezia, primo decesso. Ecco di chi si tratta. E a Nettuno...

    Coronavirus, Pomezia, primo decesso. Ecco di chi si tratta. E a Nettuno altri 5 contagi oggi

    Ultimo aggiornamento 18:16

    A Pomezia si registra il primo decesso per Coronavirus: si è infatti spento Roberto Gargoni, proprietario dello storico “Bar Gargoni”, molto noto in città.

    Coronavirus, Pomezia, primo decesso. Il cordoglio del Sindaco. Fermi a 33 i casi in totale

    Il proprietario del famoso bar aveva contratto il Coronavirus il 21 marzo ed era stato condotto presso la clinica cittadina S. Anna, nel triage allestito per il Covid-19, fino al trasferimento al Policlinico di Tor Vergata. Le sue condizioni sono apparse fin dalle prime battute piuttosto serie, e oggi è arrivata la notizia tragica della sua ripartita.

    “Una tragica notizia che in questi giorni abbiamo sempre sperato di non dover mai ricevere. Giungano ai familiari della vittima le nostre più sentite condoglianze”, ha detto il Sindaco di Pomezia Adriano Zuccalà. 

    In linea generale, intanto, nel comune pometino oggi non si sono registrati nuovi casi di Covid-19 e sono rimasti 33 i positivi accertati di cui in diversi in fase di guarigione.

    Coronavirus, Nettuno: altri cinque contagi, 41 casi in totale

    Ben più fosca la situazione invece a Nettuno, laddove, in seguito alla triste dipartita del noto farmacista Paolo D’Ambrogi, sono continuati ad aumentare i contati. Ad oggi, si sono riscontrati altri cinque casi positivi.

    Nel totale salgono a 41 i contagi da Coronavirus nel Comune di Nettuno. Nel bollettino fornito dalla Asl Roma 6 ci sono dunque cinque casi in più rispetto a ieri: due carabinieri, colleghi dell’uomo già risultato positivo e che già si erano posti in isolamento volontario ai primi sintomi simil-influenzali, una donna di 98 anni, un uomo di 41 anni e un uomo di 53.

    Si attendono gli esiti dei tamponi di altri 19 Carabinieri dopo il primo caso di contagio. Ad oggi sono 61 le persone poste in isolamento domiciliare.

    Coronavirus, Ardea: non otto, ma sei i casi di positivi al Covid-19

    Differenti, invece, i dati di Ardea, comune limitrofo sia di Pomezia che di Nettuno, sempre lungo il litorale romano. E’ stato infatti aggiornato il dato dei contagi Coronavirus che scende a sei anziché otto come riportato in precedenza.

    In un caso più unico che raro, si è infatti scoperto che due delle persone segnalate sono risultati non essere né residenti né domiciliati nel territorio e, dunque, sul piano statistico, sono state escluse dalla lista per quanto concerne il comune rutulo. Pertanto allo stato attuale delle cose, sono 5 i casi di Covid-19 in essere, a cui si somma il caso della anziana signora deceduta nei giorni scorsi, per un totale di sei persone nel totale. Diciannove le persone in auto isolamento.