Home ATTUALITÀ Coronavirus, possibile quarantena fino a metà Maggio. Borrelli: La Fase 2 potrebbe...

Coronavirus, possibile quarantena fino a metà Maggio. Borrelli: La Fase 2 potrebbe iniziare il 16 maggio

Ultimo aggiornamento 11:01

Borrelli è stato chiaro: la Fase 2 potrebbe iniziare il 16 maggio. Si prospetta dunque la possibilità, concretissima, di restare in quarantena fino a metà Maggio.

Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli parlando a Circo Massimo ha citato il 16 maggio come possibile inizio della Fase 2: “Dovremo stare a casa per molte settimane”, ha detto.

Coronavirus, quarantena fino al 16 Maggio. Borrelli: “Dovremo stare a casa per molte settimane”

La quarantena potrebbe durare fino al 16 maggio. A frenare qualsiasi tipo di speranza ed entusiasmo di ‘fuoriuscita’ dall’isolamento, dopo le ipotesi di un allentamento nel post Pasqua delle misure restrittive in vigore per frenare l’emergenza coronavirus è il numero uno della Protezione Civile Angelo Borrelli.

Parlando sulle frequenze di Radio anch’io, Borrelli ha chiarito come oltre alla Pasqua gli italiani dovrebbero poter passare in casa anche il 1 maggio visto che la serrata durerà ancora “diverse settimane”.

In seguito ospite  di Circo Massimo su Radio Capital, il capo della Protezione Civile è stato ancora più chiaro parlando del 16 maggio come possibile data dell’inizio della cosiddetta Fase 2.

aggiornamento ore 11.00

“Dobbiamo usare misure forti e precauzionali – ha detto Borrelli – anche perché non è esclusa la possibilità che vi possa essere un ritorno del virus, come dimostrano le nuove misure in Cina”.

aggiornamento ore 9,00

Coronavirus, come sarà la fase 2

Ma come sarà la fase 2 del Coronavirus? Cosa dovremo fare? In primis, mantenere distanza di sicurezza e usare mascherine. Ancora per molto tempo.

Allo stato attuale delle cose le misure restrittive sono state prorogate dal premier Giuseppe Conte con l’ultimo DPCM fino al 13 aprile, facendo intendere come già dopo Pasqua potesse iniziare la Fase 2 ovvero quella della progressiva riapertura.

Le parole di Angelo Borrelli invece sono una netta chiusura su questo: e indicano come si debba spostare ancora più in là nel tempo l’inizio di un allentamento delle misure restrittive, anche se molto dipenderà da come andrà la curva del contagio da coronavirus in Italia.

aggiornamento ore 7.00