Home NOTIZIE LOCALI Corso Francia, scene da ‘romanzo criminale’: inseguimenti e spari

    Corso Francia, scene da ‘romanzo criminale’: inseguimenti e spari

    Ultimo aggiornamento 21:03

    Mezzogiorno di fuoco oggi a Roma, tra Inseguimenti, spari, speronamenti e, soprattutto, tanta paura. Quello che a rivederlo potrebbe sembrare il set di un episodio di ‘Romanzo criminale’ è invece una triste realtà. La cronaca di una città che, giorno dopo giorno, nelle ultime settimane sta virando verso una spirale di violenza inaudita. Adolescenti armati che girano sulle nostre strade come schegge impazzite, periferie ‘assediate’ da clan degni dei sobborghi carachegni, e poi tanta micro criminalità: borseggi, scippi, e risse all’ordine del giorno. Benvenuti a Roma, benvenuti all’inferno.

    Non c’è più pace nemmeno nel cuore della ‘Roma bene’

    Dunque l’ultimo episodio di eclatante criminalità, come dicevamo, si è consumato stamane a Corso Francia, di domenica: ormai ci hanno tolto anche l’illusione di poter trascorrere un giorno in famiglia spensieratamente.

    Lungo questa striscia di asfalto che taglia in due quella che un tempo era definita l’area della ‘Roma bene’ (fra Cassia, Fleming, e Parioli), due balordi a bordo di uno scooter si sono messi a ‘caccia’ di un bottino che forse qui è ancora possibile individuare: un orologio Rolex. E così è stato. Sfortuna loro però nello stesso istante si trovavano a passare i ‘Falchi’ della Mobile i quali, hanno subito fiutato la situazione. Ne è scaturito così un folle inseguimento, nel corso del quale – a causa della spericolata guida dei rapinatori, che mettevano a rischio l’incolumità di automobilisti e passanti – uno degli agenti ha esploso anche un colpo in aria. Lo scooter ha quindi imboccato una strada contromano, trovandosi davanti una volante della Polizia che, via radio, nel frattempo aveva ricevuto notizia della situazione.  Inevitabile lo scontro, con l’auto degli agenti che nel tentativo di evitare il frontale con i due ladri, per evitare il peggio ha finito per sbattere contro un’auto parcheggiata.  Due, tre minuti di panico generale, terminati con l’arresto dei rapinatori, il sequestro di due Rolex, due auto danneggiate, e due agenti feriti lievemente.

    Da Salvini a Pedica: “Caos Roma e la Raggi lo nega”

    Appresa notizia dell’accaduto, l’ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha subito twittato: “Roma nel caos, ormai ne succedono di tutti i colori. Onore alle Forze dell’Ordine, mentre purtroppo gli altri dormono”.

    Un chiaro messaggio ‘politico’ che, se letto rispetto alla gestione di una città, come dicevamo ormai ‘ingestibile’ sotto il profilo dell’ordine pubblico, ha trovato d’accordo persino lo schieramento opposto alla Lega, il dem Stefano Pedica che ha postato a sua volta: “solidarietà ai due agenti rimasti feriti mentre tentavano di fermare due ladri di Rolex, che hanno speronato l’auto della Polizia. La sindaca Raggi è ancora convinta che questa città non è diventata un far west? Dopo tutto quello che è successo nelle ultime settimane è chiaro che c’è un problema sicurezza e che bisogna incrementare la presenza delle forze dell’ordine nella Capitale”.

    Max