Home ATTUALITÀ Covid, Lopalco: “Tante morti in Italia? Per ‘effetto mietitrice'”

    Covid, Lopalco: “Tante morti in Italia? Per ‘effetto mietitrice'”

    ANTONIO SANGUEDOLCE DIRETTORE GENERALE PUGLIASALUTE PIER LUIGI LOPALCO EPIDEMIOLOGO

    L’Italia è al primo posto per tasso di mortalità da Covid in Europa. Un triste primato che per Pier Luigi Lopalco, epidemiologo e assessore alla Sanità della Puglia, è dovuto “all’effetto harvest’, ovvero ‘effetto mietitrice’”, ha spiegato in un’intervista al Mattino. Ma cos’è questo ‘effetto mietitrice’? “Arriva il virus e colpisce i più deboli, questo porta l’anticipo di alcuni mesi dei decessi per cui nelle ondate successive l’effetto mietitrice è meno evidente”, ha spiegato Lopalco.

    “In Italia – al contrario della Spagna, della Francia, dell’Inghilterra – la prima ondata di Covid è stata molto concentrata in poche province – continua Lopalco – Ma la gran parte della Penisola e in particolare il Mezzogiorno è entrata in lockdown prima che il contagio dilagasse, risparmiandosi quindi l’effetto harvest”.

    Le cose sono però cambiate con la seconda ondata: “Tutte le regioni sono coinvolte e quindi la popolazione colpita è più vasta, da cui un maggiore eccesso di mortalità. Persino in una regione molto colpita a marzo e aprile, come la Lombardia, la seconda ondata sta avendo effetti più intensi nelle province, come Varese, relativamente risparmiate 8 mesi fa”, ha concluso Lopalco.