Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Covid, Pfizer: “Vaccino efficace al 95%”

    Covid, Pfizer: “Vaccino efficace al 95%”

    Ultimo aggiornamento 15:08

    L’aziende farmaceutica Pfizer, in collaborazione con la tedesca BioNtech, ha annunciato che il suo vaccino contro il Sars-Cov-2 è efficace al 95% nel prevenire la comparsa dei sintomi. Lo ha reso noto al termine della fase 3, l’ultima della sperimentazione su altri 170 casi esaminati, in cui non sono stati riscontrati effetti collaterali gravi. Il candidato vaccino ha prevenuto forme sia lievi che gravi di di Covid-19. Secondo quanto riportato dal New York Times, consiste nella prima serie di risultati completi di una sperimentazione in fase avanzata.

    Dieci giorni fa il colosso statunitense aveva pubblicato che il vaccino, basato sui primi 94 volontari, era risultato efficace nel prevenire il 90% delle infezioni. Pfizer e BioNTech hanno comunicato che richiederanno “entro pochi giorni” la richiesta di autorizzazione alla Food and Drug Administration americana, requisito imprescindibile per la distribuzione.

    “I risultati dello studio – ha detto Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer – segnano un passo importante in questo storico viaggio di otto mesi per un vaccino in grado di aiutare a porre fine a questa devastante pandemia”. Nei giorni scorsi l’azienda Moderna aveva annunciato che il suo candidato vaccino ha un’efficacia del 94.5%

    La sperimentazione

    Il vaccino è stato testato su 43.500 persone, di cui solo la metà ha ricevuto il vaccino, mentre l’altra un placebo a base di acqua e sale. Su 170 casi di Covid-19, 162 erano tra quelli che avevano ricevuto il placebo, solo 8 il vaccino. Su 10 persone con sintomi gravi, 9 avevano ricevuto il placebo.

    Effetti collaterali

    Pfizer e BioNTech hanno fatto sapere che non sono stati riscontrati effetti collaterali gravi. I più comuni sono stati: affaticamento (3.27% dei volontari) e mal di testa (2%) dopo aver preso la seconda dose. Effetti “meno gravi e più lievi” negli anziani, i soggetti più a rischio contro il Covid.

    Mario Bonito