CR7, nuove accuse: molestata altra ragazza?

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Essere campioni fuori e dentro del campo è stato sempre per lui una sorta di irrinunciabile dogma a cui hanno preso ad ispirarsi migliaia e migliaia di ragazzi in tutto il mondo. Cristiano Ronaldo, l’asso portoghese appena passato, questa estate, alla corte di Max Allegri alla Juventus dopo aver praticamente vinto tutto con il Real Madrid per quello che è stato, di fatto, per la Serie A, il colpo del secolo, è però attualmente alle prese con un problema di non poca serietà: una ormai data (e presunta) storia di uno scandalo sessuale e ipotetico stupro che il fuoriclasse portoghese avrebbe perpetrato ai danni di una ragazza americana diversi anni fa e che, adesso, sembrerebbe proprio minare quel leitmotiv da ‘fuoriclasse’ che aveva fatto, e ha in ogni caso fatto finora, di Cristiano Ronaldo un positivo emblema per tutti.
    Nessun tatuaggio, una compagna stabile, figli amati con premura, solidarietà fuori dal campo e, sì, una vita glamour e patinata ma, per l’appunto, senza scandali. Fino ad ora. Già, perché i guai per CR7 sembrano iniziare diverso tempo fa quando, a quanto fanno sapere le parti accusatorie, il portoghese avrebbe stuprato Kathryn Mayorga e avrebbe poi tentato di annacquare la cosa, mettendola a tacere con accordi extra giudiziali.
    In attesa di capire, indagini alla mano, se la faccenda sia o meno vera, intanto Ronaldo continua a giocare mostrando la propria classe e la propria serenità d’animo. Grandi prestazioni e gol che iniziano ad arrivare (l’ultimo ad Udine) che corroborano una reputazione calcistica che non può in alcun caso essere messa in discussione. Quella umana, morale ed etica (a cui CR7 tiene tantissimo), invece sì. Perché le accuse ferirebbero chiunque, figurarsi una icona come lui.
    E i guai per Cristiano Ronaldo non sono finiti perché a seguito delle accuse di stupro di Kathryn Mayorga, parrebbe adesso che sia spuntata anche un’altra ragazza ad incolpare il talento col numero7 dello stesso reato. A dirlo è Leslie Stoval, avvocato della Mayorga: “Sono stato contattato da un’altra donna. Voglio parlare con le ex fidanzate del calciatore, le ragazze che lo conoscono intimamente: sarebbero preziose per capire la sua condotta. Andrò in Inghilterra, se serve”.
    Al momento non è dato sapere quali siano (laddove la storia sia vera) le generalità di questa ragazza, che tuttavia sarebbero a disposizione degli agenti della polizia della città di Las Vegas. La quale, di recente, ha riaperto il caso del 2009 riguardante l’ex attaccante del Real Madrid e la stessa Kathrynk che sarebbe stata appunto abusata, secondo l’accusa, in una suite del Palms Place Hotel di Las Vegas la notte del 13 giugno 2009. Come detto, in un primo momento la questione tra le parti sembrava, a quanto emerge dalle ricostruzioni che ad oggi sono possibili, essersi chiusa con una intesa di tipo extra-giudiziario. Come riporta dal ’Der Spiegel’, che ha avvitato mediaticamente lo scandalo, il legale della Mayorga non sembrerebbe essere stato d’accordo: “Topher (Cristiano Ronaldo, ndr) ha ottenuto un accordo incredibilmente favorevole: rischiava il processo e la prigione, con il catastrofico effetto collaterale di non poter più entrare negli Stati Uniti e il devastante impatto sulla sua reputazione, vita privata, immagine pubblica, contratti e opportunità professionali”.
    Insomma, caso tutt’altro che archiviato. E una partita, questa, che Cristiano Ronaldo non può risolvere solo con la classe, o una rovesciata delle sue. La giustizia e la verità faranno il loro corso per emergere, e si saprà se intorno al campione dei campioni si stenderanno le fosche nubi di un abominevole scandalo, o i fumi di una fuffa che non lo avrà affatto scalfito.