Home ATTUALITÀ Di Maio abbronzato: boom di gag, ironia e fotomontaggi. Cosa è successo...

Di Maio abbronzato: boom di gag, ironia e fotomontaggi. Cosa è successo e cosa ha detto il Ministro

Ultimo aggiornamento 07:47

Il ministro Luigi Di Maio ha in queste ultime ore attirato intorno a sè una vera e propria valanga di curiosità. Non si tratta, in questo contesto, di mere questioni politiche, fossero esse legate ai temi caldi del taglio dei parlamentari, dei flussi migratori, delle relazioni internazionali con la Cina o degli equilibri interni al governo e al M5S relativi anche al feeling con il Pd.

Tutto è dovuto alla incredibile abbronzatura che Luigi Di Maio ha sfoggiato nelle ultime ore. Un ministro super abbronzato si è presentato ai suoi ultimi impegni istituzionali e politici con un colorito degno della migliore delle tintarelle e questo ha generato in moltissimi, specie sui social, un vero boom di gag, ironia e fotomontaggi. Cosa è successo? E soprattutto cosa ha detto il Ministro al riguardo?

Tutti curiosi per l’abbronzatura Di Maio. E lui: “Prossima volta crema 50”

“La prossima volta prometto che metterò la crema 50″. Luigi Di Maio commenta così, con ironia e con un sorriso la sfilza di commenti che per due giorni sui social ha invaso la rete con le foto che documentano la sua abbronzatura super.

Il ministro degli Esteri, che al termine delle vacanze ha infatti sfoggiato una carnagione molto scura, e questo lo ha fatto diventare il protagonista assoluto di tweet, post e meme. In un mondo nel quale la popolarità cresce e cala in un attimo a ritmo di un post, su Twitter, si sono viste valanghe di accostamenti, è spuntato per alcune ore anche Carlo Conti, il conduttore televisivo noto anche per l’abbronzatura perenne. C’è chi si è lanciato nell’inserire Di Maio nelle scene cult di ‘Indovina chi viene a cena’, chi lo ha trasformato in mille altri personaggi, da  Calimero e chi lo ha piazzato a Beverly Hills come un clone di Eddie Murphy.

aggiornamento ore 1.11

Non poteva, ad un certo punto, mancare l’intervento del diretto interessato. Luigi Di Maio ha commentato così:

Un modo come un altro per non solo ‘cavalcare’ una ondata di curiosità che tutto sommato non lede diritti né tocca corde di suscettibilità nel ministro o in altri, e che permette, per un momento, di alleggerire una fase politica particolarmente delicata, con i tanti problemi che l’anomalia di questo 2020 ha portato in dote al governo e agli italiani.

Aggiornamento ore 4.40

Sono stati davvero tanti i commenti, i montaggi, le comparazioni a cui è stato sottoposto il ministro. Non c’è forse stato bar, ufficio o spiaggia laddove la notizia non sia stata commentata da qualcuno.

“Chi ha dimenticato Di Maio nel forno?” dice qualcuno, e ancora “sono indeciso: fare il salotto in teak o scegliere un colore più deciso, tipo wengè #DiMaio?” si chiede qualcun altro con ironia, pubblicando la foto dei diversi tipi di legno insieme a quella del ministro degli Esteri.

L’hashtag Di Maio legato all’abbronzatura ha fatto la scalata, e c’è chi ha paragonato il ministro all’ex presidente Usa Obama.”Il Barack Obama di Pomigliano D’Arco ‘Yes we can”. Mentre l’autore delle ‘Più belle frasi di Osho‘ si diverte cinguettando ‘Prima i ministri italiani! #DiMaio”. Il tutto con il placet ironico del ministro che si è fatto una gran bella risata.

aggiornamento ore 7,46