Elaborazione Vespino 50 Special

    albero motore anticipato pinasco vespa
    Un Vespino da truccare…
     

    Ciao Pier! Vorrei sapere in che modo potrei modificare la mia Vespa 50 Special, avendo già montato un gruppo termico 90 cc e una marmitta LeoVince. Posso montare il rialzo ammortizzatore? Conviene?
    Davide Lepore
     
    La sostituzione del gruppo termico originale 50 cc con un 90 cc avrà sicuramente garantito un consistente incremento della potenza massima che, in abbinamento alla marmitta ad espansione LeoVince, avrà portato il tuo motore ad erogare una potenza massima di circa 6 CV. Per raggiungere un livello di potenza più elevato dovresti modificare l’albero motore originale, in modo da anticipare l’aspirazione in apertura e ritardane la chiusura: in questo modo il motore ha più tempo per aspirare i gas freschi provenienti dal carburatore in quanto l’aspirazione è controllata proprio dalla spalla mancante dell’albero. In sostanza sul carter motore c’è una feritoia aperta e chiusa dallo stesso albero motore: modificando la fasatura di questa valvola si ottiene un drastico aumento della potenza, ma bisogna effettuare il lavoro in modo da rispettare i dati forniti dal costruttore del cilindro o montare direttamente un albero modificato.
    Una volta fatto questo lavoro potresti completare l’elaborazione montando un carburatore Dell’Orto SHB 19/19 per Vespa con getto massimo 74 e una trasmissione primaria a denti dritti Z72/24. Il carburatore garantirà un notevole aumento della coppia, mentre la primaria a denti dritti allungherà il rapporto finale permettendoti di raggiungere una velocità massima di circa 100 km/h al giusto regime di rotazione.
     
    Foto: Albero motore Pinasco anticipato per Vespa
    Sui motori Piaggio Vespa classiche l’aspirazione è controllata dalla spalla mancante dell’albero motore, che apre e chiude una feritoia sul carter. Variando la durata di questa valvola rotante, grazie a una modifica della spalla mancante, si ottiene un consistente aumento delle prestazioni agli alti regimi. Mazzucchelli, Pinasco e Polini hanno in catalogo alberi motore già modificati e bilanciati per evitare vibrazioni e perdite di potenza. Questa è la soluzione migliore…