Home POLITICA ESTERI Elezioni Usa 2020, Biden: “Situazione imbarazzante per il Paese. Altre persone potrebbero...

Elezioni Usa 2020, Biden: “Situazione imbarazzante per il Paese. Altre persone potrebbero morire” in questa fase di transizione

Il presidente eletto Joe Biden e la sua vice Kamala Kamala Harris hanno lanciato un piano per la ripresa dell'economia americana e attaccato Donald Trump che rifiuta la sconfitta

Ultimo aggiornamento 08:57
JOE BIDEN E KAMALA HARRIS

“Se dobbiamo aspettare fino al 20 gennaio per iniziare a pianificare, siamo con le spalle al muro. Altre persone potrebbero morire senza coordinamento”. Ieri sera il presidente eletto Joe Biden e la sua vice Kamala Harris hanno tenuto un discorso più duro dei precedenti. Da Wilmington, in Delaware, hanno lanciato un piano per la ripresa economica e attaccato Donald Trump, che da giorni si autoproclama su Twitter il vincitore delle elezioni. “Altre persone potrebbero morire”, scandisce più volte Biden, consapevole ormai di dover fare pressione su Trump per il passaggio di consegne.

La serata la apre Harris: “Il lavoro inizia ora per contenere questo virus, sconfiggere la pandemia e aprire l’economia responsabilmente. Lo faremo proteggendo la salute e la sicurezza dei lavoratori, creando milioni di posti di lavoro”. Un lavoro sicuramente non facile, ma “non c’è tempo da perdere – dice la vicepresidente – gli americani meritano conoscenza”.

Biden e Harris hanno organizzato la conferenza stampa sulla ripresa economica dopo aver parlato con alcuni leader del mondo degli affari e del lavoro, tra cui Mary Barra, amministratore delegato di General Motors, Satya Nadella, Ceo di Microsoft, Richard Trumka, presidente dell’AFL-CIO (unione sindacale Usa), e Rory Gamble, presidente del sindacato United Automobile Workers.

L’obiettivo è “la ripresa dell’economia, la creazione di posti di lavoro e tenere sotto controllo il virus – spiega Biden – ma sarà un buio inverno e le cose saranno più dure prima di migliorare. Questo richiede di non risparmiare alcuno sforzo per combattere il Covid”. “Il vaccino è importante – prosegue – Ma non serve a nulla finché non si è vaccinati. La distribuzione sarà una grande impresa”. L’invito alla collaborazione è rivolto ai repubblicani. Per il momento solo in pochi si sono allontanati dalla retorica di Trump, rendendo più di difficile la transizione. “Vogliamo tutti rimettere l’economia in carreggiata, rimettere al lavoro i nostri lavoratori e fermare il virus”.

Sulla complessa questione del rifiuto di Trump nel concedere la vittoria al suo rivale, Biden è stato piuttosto sbrigativo. “Trovo tutto ciò più imbarazzante per il Paese che debilitante per la mia capacità di cominciare”. Il presidente eletto annuncerà i membri chiave della sua amministrazione oggi, martedì 17 novembre.

Mario Bonito