Home ATTUALITÀ BREAKING NEWS Esodo estivo: ecco il ‘calendario’ dei nodi critici autostradali. L’8 agosto sarà...

Esodo estivo: ecco il ‘calendario’ dei nodi critici autostradali. L’8 agosto sarà da ‘bollino nero’

Ultimo aggiornamento 16:36

Soltanto ieri le sigle sindacali del settore autostradale hanno annunciato lo sciopero generale che metteranno in atto il 9 ed 10 agosto, ed oggi, Viabilità per l’Italia avverte che sarà proprio quello (fra il 7 e il 9 agosto), il week end da ‘Bollino nero’.

Dunque ancora una volta, ormai ‘specializzati’ nel creare problemi al Paese (‘risolvendo’ di contro ben poco di ciò che promuovono), i sindacati hanno scientificamente ‘inquadrato’ il momento migliore, come appunto quello legato al cosiddetto primo maxi esodo estivo dei vacanzieri.

Viabilità Italia: fino a domani è ‘Bollino rosso’

Ad ogni modo, senza ‘trascendere’ nella politica e, soprattutto, sperando sempre nel ‘buonsenso’, ci limitiamo a riferire quanto reso noto da Viabilità Italia che, studiando come ogni anni la situazione, anche per questa stagione ha stilato una sorta di ‘calendario delle giornate più a rischio per la circolazione’. Dunque, parlando di ‘bollino rosso’, siamo già sul contemporaneo, perché è relativo a questo fine settimana (24-26 luglio), ma valido anche per il prossimo (31 luglio-2 agosto). Un ‘rosso’ che tornerà comparire anche per gli ultimi due fine settimana di agosto.

Viabilità Italia: “Bollino nero il week end dal 7 al 9”

Tuttavia come dicevamo, i flussi di traffico maggiorante intensi, tali da motivare per l’appunto il colore ‘nero’, sono previsti per il fine settimana del 7-9 agosto. Così Viabilità Italia ha reso noto di aver appositamente approntato un ‘Piano dei servizi per l’esodo estivo’, spiegano, “contenente le informazioni e le misure preventive, operative e gestionali finalizzate ad offrire ogni utile notizia e supporto a coloro che si metteranno in viaggio nelle prossime settimane, contribuendo a garantire la sicurezza negli spostamenti“.

Esodo: ecco il Piano dei servizi di Viabilità Italia

Nello specifico, il Piano annunciato prevede anche “le direttrici a rilevanza nazionale maggiormente interessate dal traffico turistico, con indicazione degli itinerari alternativi alla viabilità autostradale; l’elenco dei cantieri inamovibili su autostrade e strade extraurbane principali; l’indicazione delle misure informative e di assistenza per gli utenti in viaggio; la sorveglianza aerea da parte della Polizia di Stato e dell’Arma dei carabinieri dei nodi strategici della rete stradale; l’offerta per chi si muove in treno ed i servizi della Polizia Ferroviaria”.

Esodo estivo: i principali tratti autostradali critici

Ma quali e dove, rischiamo di impantanarci in insopportabili code sotto questa assurda canicola?

Viabilità, dopo attenti monitoraggi, ha indicato determinati tratti autostradali, che potrebbero mostrare forte criticità:

A1, tra Piacenza e il bivio con la A15, nel nodo bolognese e in quello fiorentino, tra Roma e Cassino e tra Caserta e l’allacciamento con la A30;

A3, tra Napoli e Salerno; A14, tra Bologna e Cattolica e tra Ancona e Vasto; A30 tra l’allacciamento con la A1 e il raccordo Salerno-Avellino; A23, in prossimità del confine di Stato con l´Austria dall’intersezione con la A4.

A4, in uscita da Milano, tra Sommacampagna e l´allacciamento con la A22, tra Padova e Quarto d’Altino, e più generalmente lungo l’intero tratto veneto e friulano fino alla Barriera di Lisert; A6 tra Torino e Savona;

A8/A9, in prossimità del confine di Stato con la Svizzera;

A10 tra Genova e Ventimiglia;

A12 tra Genova e Viareggio;

A15 tra Parma e La Spezia;

A22, lungo l’intera tratta e in particolare in prossimità delle uscite per le località di montagna;

Va premesso che, oltre a considerarla come uscita dai maggiori centri urbani, di contro, la direttrice Nord-Sud è da considerarsi anche in direzione opposta, in occasione dei ‘rientri’, dando vita così al famoso “controesodo”.

Esodo estivo: le statali del Sud e delle Isole

Ovviamente al centro del monitoraggio h24, sono finite anche le strade statali, e le autostrade di competenza Anas. Pensiamo ad esempi come l’A2, ribattezzata anche ’Autostrada del Mediterraneo” in quanto taglia la Campania, la Basilicata e la Calabria.

Quindi le statali 106 Jonica e 18 Tirrena Inferiore in Calabria;

le autostrade A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo in Sicilia;

la SS131 Carlo Felice in Sardegna;

la strada statale 148 Pontina nel Lazio, rientrata in gestione ad Anas a gennaio 2019 nell´ambito del piano “Rientro Strade” e arteria particolarmente trafficata nei collegamenti tra Roma e il Garigliano;

quindi, l’Itinerario E45 (SS675 e SS3 bis) che interessa Umbria, Toscana, Emilia Romagna.

Esodo estivo: i versanti del centro Italia ed il Nord

Non da meno infine, per quel che riguarda versanti tirrenico e adriatico (centro Italia), le direttrici SS1 Aurelia (Lazio, Toscana e Liguria);

SS16 Adriatica (Puglia, Abruzzo ed Emilia Romagna).

Verso il nord segnaliamo inoltre i Raccordi Autostradali RA13 ed RA14 in Friuli Venezia Giulia verso i valichi di confine;

la SS36 del Lago di Como e dello Spluga in Lombardia;

la SS45 di Val Trebbia in Liguria;

la SS26 della Valle D´Aosta;

la SS309 Romea tra Emilia Romagna e Veneto.

Max