Firenze, incidente ferroviario: tre operai sono gravi

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Un brutto incidente ferroviario ha coinvolto tre giovani operai, rimasti gravemente feriti: è accaduto ieri sera nel tunnel denominato ” Il Pellegrino ” tra le stazioni di Campo di Marte e Statuto, nella periferia di Firenze. Gli operai, dipendenti di un’ azienda esterna, stavano effettuando un intervento su una piattaforma rotante per eseguire alcuni lavori di manutenzione sul tunnel, quando un treno merci carico di legname ha colpito il mezzo e ha scaraventato a terra i tre uomini, che sono stati trovati sul fondo stradale. Le condizioni degli operai sono apparse immediatamente serie ai primi soccorritori, vigili del fuoco e ambulanza del 118. Una volta stabilizzati, sono stati trasportati al centro traumatologico dell’ ospedale di Careggi in prognosi privata. Nell’ incidente i lavoratori hanno riportato gravi fratture, e in queste ore hanno già subito delicati interventi chirurgici. Sulla prognosi, i medici non si sono ancora espressi.

    Le cause dell’ incidente ferroviario, avvenuto non molto dopo le 24, non sono ancora state accertate. In galleria, infatti, i binari sono due e secondo il parere degli esperti non vi sono particolari rischi di collisione. Aperta comunque un’ indagine dalla procura, seguita dalla polizia ferroviaria, dagli uomini della polizia scientifica e dai tecnici del servizio di prevenzione sui luoghi di lavoro della ASL. Quaranta operatori del Gruppo FS Italiane (25 di Ferroviaria Italiana e 15 di Trenitalia) sono ancora al lavoro per liberare i binari e ripristinare la circolazione ferroviaria. Parte del traffico ferroviario tra le varie stazioni di Firenze è stato bloccato per tutta la notte e solo intorno alle 6 del mattino un binario è stato riaperto. Trenitalia ha comunicato che alcuni treni regionali e a lunga percorrenza, che viaggiano sulla linea Firenze Rifredi – Statuto -Campo Marte, sono stati deviati verso la stazione di Santa Maria Novella, mentre non si escludono ulteriori ritardi e cancellazioni di treni.