Home POLITICA ESTERI Gb, trionfo Johnson: “Ed ora portiamo a termine la Brexit”

Gb, trionfo Johnson: “Ed ora portiamo a termine la Brexit”

Ultimo aggiornamento 13:49

Con 359 seggi conquistati su 650 collegi, Boris Johnson surclassa i laburisti guidati da Jeremy Corbyn, che debbono accontentarsi di appena 202 seggi. Una vittoria schiacciante che, in virtù della larga maggioranza conquistata, permetterà al premier di poter dare il via libera al ‘Withdrawal Agreement Bill’, per giungere alla Brexit a fine gennaio.
Ed infatti Johnson parta di “Un mandato forte a favore della Brexit. Al governo conservatore di questa nazione è stato assegnato un potente mandato a portare a termine la Brexit“. Del resto, tiene a sottolineare che questa sua è una “vittoria storica che consentirà al governo di rispettare la volontà democratica del popolo”. Dunque, ha aggiunto ancora, “la Brexit è ora una decisione incontestabile, inconfutabile. Quello uscito dalle urne è un mandato storico, dobbiamo essere all’altezza della sfida. L’uscita dall’Europa, assicura, si compirà il 31 gennaio, senza se e senza ma“.

Corbyn: “Notte molto deludente”

Dal canto sua il laburista Corbyn, non può far altro che incassare la batosta: “Si tratta ovviamente di una notte molto deludente per il Partito laburista” afferma annunciando “un processo di riflessione”. Perdere almeno 60 seggi è un segnale brutto per Corbyn, che afferma: “Non guiderò il partito in nessun’altra campagna per le elezioni generali”.

Swinson: “orgoglioa di questa campagna”

Per quel che riguarda gli altri schieramenti, Jo Swinson (liberaldemocratici), ha commentato che “I risultati della notte scorsa sono ovviamente enormemente deludenti nel mio seggio ed in tutto il Paese, con Boris Johnson che ha ottenuto la maggioranza. Sono orgogliosa di questa campagna, i liberal democratici hanno combattuto per l’apertura, la generosità e la speranza. Siamo stati onesti su quello in cui crediamo ed in quello che stiamo cercando di ottenere. Ma il risultato rappresenta una chiara sconfitta per i valori liberali, anche se ci sono milioni di persone nel Paese che ci credono, unendoci per combattere per questi possiamo creare un futuro positivo”. 
Per la leader Libdem (che rinnoverà la leadership il prossimo anno, dove arriverà guidata dal parlametare Ed Davey e dalla baronessa Sal Briton), “un’ondata di nazionalismo ha travolto la Scozia e l’Inghilterra. Alcuni celebreranno l’ondata di nazionalismo che spazza i due lati del confine, e io mi congratulo con tutti coloro che sono stati eletti. Ma lasciatemi dire ora, per milioni di persone nel nostro paese questi risultati porteranno timore e sgomento e questa gente è in cerca di speranze”.
Max