Governo Civico per Cerveteri racconta due anni di Amministrazione

    Gestione dei rifiuti, sviluppo turistico e promozione del territorio. Esprime piena soddisfazione il Direttivo del Movimento Governo Civico per Cerveteri per il lavoro svolto dall’Amministrazione comunale in questi due primi anni di mandato. Temi importanti, che sono sempre stati al centro della nostra attenzione.

    Nel programma di governo dell’Amministrazione comunale in carica è contenuto un impegno chiaro sul tema dei rifiuti: estendere la raccolta differenziata porta a porta a tutto il territorio comunale, frazione per frazione, campagne incluse. Constatiamo che l’Amministrazione Pascucci sta mantenendo quanto annunciato. Recentemente infatti, è stato pubblicato il bando di gara per l’affidamento dell’appalto per la raccolta differenziata. Una svolta per quanto riguarda la nostra Città, sia da un punto di vista economico, (oggi con la chiusura di Cupinoro i nostri rifiuti vengono portati ad Aprilia e Viterbo causando un aggravio di spesa sulle tasche dei Cittadini), che ecologico.

    Anche nel campo del turismo e della promozione del territorio, soprattutto grazie al lavoro dell’Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio Lorenzo Croci, in forza al nostro Movimento, l’Amministrazione comunale sta raggiungendo risultati notevoli. Oggi, sebbene qualcuno dica che non “diano da mangiare”, il turismo e la cultura possono essere l’architrave dell’economia di una Città. Sono innumerevoli, anche in Italia, gli esempi che confermano ciò. Cerveteri ha il privilegio di ospitare uno dei siti archeologici più importanti d’Italia (se ne è accorto anche il New York Times!), un patrimonio che finalmente, sta ricevendo le attenzioni e l’interesse che merita, sia da parte delle Istituzioni che dei Media. Sono infatti oltre 2 milioni di euro gli investimenti oggi cantierati dall’Amministrazione comunale. La Necropoli della Banditaccia sta cambiando volto: in corso d’opera i lavori per il Visitor Center, per il rifacimento dell’area di ingresso alla Necropoli, e per il potenziamento degli itinerari archeologici. Il Museo Nazionale Caerite intanto, raggiunge (nonostante qualche malizioso li arrotonda sempre a ribasso) un numero di visitatori impensabile fino a poco tempo fa.

    Una nota di merito va ad Alessandro Gazzella, anche lui esponente di Governo Civico per Cerveteri, oggi a capo della Multiservizi Caerite. Dopo appena 18 mesi dal suo incarico ha raggiunto un risultato mai centrato prima dalla società municipalizzata del Comune: per la prima volta l’azienda ha chiuso con il bilancio in attivo. E pensare che c’è chi la voleva chiudere…