Home CRONACA Hong Kong, la protesta in aeroporto. Tornata la normalità

Hong Kong, la protesta in aeroporto. Tornata la normalità

In seguito agli scontri tra dimostranti e polizia, che avevano causato il blocco dello scalo aeroportuale di Hong Kong per due giorni, si è tornati alle normali operazioni nelle prime ore di oggi, 14 agosto 2019.

A dare la notizia la Cnn, che riferisce che i terminal sono stati ripuliti e i graffiti dei manifestanti sono stati coperti.

Aggiornamento ore 7.00

Divieto ai manifestanti di stare fuori dalle “aree abilitate” dell’aeroporto della regione amministrativa speciale. Lo ha deciso un tribunale di Hong Kong, come riferisce  l’autorità aeroportuale in un comunicato stampa pubblicato nella pagina web.

L’ordinanza giudiziaria è volta alla prevenzione di ostacoli e interferenze effettuate “volontariamente e illegalmente con il corretto uso dell’aeroporto internazionale di Hong Kong”.

Aggiornamento ore 8.00

Malgrado le proteste e i disordini, la borsa di Hong Kong vola in apertura.

Due giorni di proteste non hanno inficiato i mercati, visto che l’indice Hang Seng sale dell’1,70%, a 25.711,10 punti.

Per due giorni i manifestanti per la democrazia hanno occupato l’aeroporto internazionale di Hong Kong, provocando disagi al programma dei voli prima dell’ingresso della polizia nello scalo.

Si sono innescati scontri in cui gli agenti hanno bloccato i manifestanti con spray al peperoncino, arrestando 4 soggetti.

Aggiornamento ore 9.00