IL MORBILLO CONTINUA A FARE PAURA: DALL’INIZIO DELL’ANNO SUPERATI I 4MILA CASI

    Ultimo aggiornamento 00:00

    Indubbiamente fanno paura i dati comunicati stamane dal ministero della Salute e Istituto superiore di sanità (Iss) il quale, attraverso il bollettino settimanale basato sui dati del Sistema di sorveglianza integrata morbillo e rosolia, annuncia che nel paese i casi di morbillo continuano a crescere. Complessivamente, dall’inizio dell’anno ne sono stati registrati qualcosa come 4.001 ( e 3 decessi). Basti pensare che nella settimana tra il 24 e il 30 luglio, i casi censiti erano 3.842. Con l’età media dei pazienti di 27 anni, fra le regioni più colpite, in testa troviamo ancora il Lazio (1.333 casi), seguito dalla Lombardia (665), e dal Piemonte (603). Particolare non da poco, ad oggi sono 275 i casi registrati tra gli operatori sanitari. Nel dettaglio poi il bollettino spiega che l’89% dei pazienti non era vaccinato, il 6% era invece vaccinato con 1 sola dose. Il 35% ha avuto almeno una complicanza, il 42% è stato ricoverato e, infine, il 22% è stato visitato in pronto soccorso.
    M.