Home POLITICA ESTERI Impeachment: durissimo scontro fra Trump e la Pelosi

Impeachment: durissimo scontro fra Trump e la Pelosi

Ultimo aggiornamento 16:58

“Le azioni del presidente hanno violato seriamente la costituzione, è in gioco la nostra democrazia, il presidente non ci lascia altra scelta che agire. America nessun è al di sopra alla legge, il presidente non è al di sopra della legge”. 
Un intervento durissimo quello che la Speaker Nancy Pelosi ha lanciato in diretta televisiva nei confronti del presidente Trump. La Pelosi, che ha annunciato di aver chiesto al presidente della commissione per l’l’impeachment di stilare gli articoli per la messa in stato d’accusa del presidente, ha aggiunto “I fatti sono incontestabili: il presidente ha abusato del suo potere per un suo vantaggio politico alle spese della nostra sicurezza nazionale. Oggi chiedo ai nostri presidenti di commissioni di procedere gli articoli di impeachment”, ha affermato la democratica la quale, pur non specificando i tempi per il voto (per la messa in stato d’accusa), potrebbe lasciar presagire che questo potrebbe avvenire addirittura prima delle festività natalizie.

Pelosi: “Sistema corrotto”, Trump: “Si vergogni”

Dal canto suo Trump, attraverso più tweet ha affermato che “se la Camera è intenzionata ad avviare l’impeachment senza aver un caso, e a scapito del Paese, lo facesse ora, in fretta, in modo che io possa avere un giusto processo al Senato e così il nostro Paese può tornare alla normalità”. Ed ancora: “Avremo Schiff, i Biden, Pelosi e molti altri a testimoniare, e riveleremo, per la prima volta come il nostro sistema sia veramente corrotto”.
Dichiarazioni forti, specie in diretta tv, che hanno suscitato l’immediata replica della Casa Bianca che, attraverso la portavoce Stephanie Grisham, con altrettanta durezza ha twittato: “Nancy Pelosi e i democratici dovrebbero vergognarsi: Donald Trump non ha fatto altro che guidare il nostro Paese, ottenendo un boom dell’economia, più posti di lavoro ed un esercito più forte, solo per nominare alcuni dei suoi principali successi” quindi, ha aggiunto la Grisham, “aspettiamo con ansia un giusto processo al Senato”.
Secondo la procedura, (l’incriminazione del presidente) l’impeachment, è deciso dalla Camera, con il Senato poi chiamato a svolgere il processo. C’è però da sottolineare che attualmente il Senato è a maggioranza repubblicana. Insomma c’è da presagire un’aspra battaglia, e senza esclusione di colpi
Max