Home TECNOLOGIA Instagram, polemica George Floyd: blocca i post su Black Lives Matter perché...

Instagram, polemica George Floyd: blocca i post su Black Lives Matter perché sono “spam”

Ultimo aggiornamento 09:22

Instagram è stato preso di mira questa settimana per aver bloccato accidentalmente i post di Black Lives Matter a causa di problemi di algoritmo.

Si dice che il gigante della tecnologia stia lavorando al problema e abbia spiegato la situazione agli utenti in una serie di tweet. “Siamo consapevoli che alcune persone si imbattono erroneamente in messaggi bloccati quando utilizzano l’hashtag #blacklivesmatter o ricondivisione di post correlati.” ha spiegato Instagram.

Abbiamo una tecnologia che rileva attività in rapido aumento su Instagram per aiutare a combattere lo spam. Dato l’aumento dei contenuti condivisi su #blacklivesmatter, questa tecnologia sta lavorando in modo errato.

Instagram blocca i post pro George Floyd: errore di algoritmo, ecco cosa è successo

Stiamo risolvendo il problema il più rapidamente possibile e stiamo esaminando un problema separato durante il caricamento di storie“. Il team di Instagram ha aggiunto: “Vogliamo essere chiari sul fatto che l’utilizzo di #blacklivesmatter sia supportato e celebrato su Instagram e ci stiamo muovendo rapidamente per garantire che le voci che usano questo hashtag vengano ascoltate“.

Sembra che il problema con i messaggi “azione bloccata” sia in corso e iniziato la scorsa settimana. Attualmente, le persone stanno ancora segnalando di aver riscontrato questo problema.

Facebook, che possiede Instagram, ha dichiarato che sta impegnando 10 milioni di dollari per porre fine all’ingiustizia razziale. Ma il popolare social network non è l’unico ad essere incappato, in questi giorni, in problemi con il Black Lives Matter: ecco cosa è successo con TikTok.