Home SPETTACOLO Io e te, la puntata di oggi, 21 agosto 2020. Gli ospiti...

Io e te, la puntata di oggi, 21 agosto 2020. Gli ospiti di Pierluigi Diaco

Ultimo aggiornamento 08:57

Anche oggi torna il programma Io e te, trasmissione che viene condotta da Pierluigi Diaco alle 14,30 su Rai uno per l’ultimo appuntamento settimanale. Nuove interviste si susseguiranno negli studi del programma sempre più premiato dagli ascolti.

Io e te: orario in tv e streaming, anticipazioni Rai1 e Raiplay, quando va in onda, conduttori

Nell’ultima puntata un ospite d’eccezione, l’attore Pippo Franco, che si è raccontato fra carriera e vita privata, presentato da Diaco come una “persona perbene”.

“Col successo la prima cosa da fare è destrutturare l’orgoglio, altrimenti ti uccide.” ha spiegato Pippo Franco. “Nasco come pittore, musicista, cantautore, attore e la mia vita è fatta da tante passione, come per gli altri. Non mi identifico con il mestiere dell’attore in quanto tale, che vive nella sua gloria, ma con quella di un uomo che non è nulla e somiglia agli altri. Siamo essere spirituali in cerca di un’esperienza umana”.

Pippo Franco ha risposto sempre col sorriso a qualche critica. “Mi hanno fatto divertire. Se guardi quello che hanno detto di Totò o altri artisti lo capisci. Se rispondi fai un piacere alle aristocrazie che ritengano che tu sia un inferiore da denigrare, trash. La storia mi ha dato ragione. Io vivo nell’ironia, la vedo nella vita”.

Ha poi parlato di suo papà, prigioniero di guerra, conosciuto quando aveva sei anni e poi scomparso poco dopo. “Il giorno che è tornato ero in terrazza e stavo facendo un disegno, ho visto un uomo che vestiva coloniale che guardava la strada, ha suonato, ho sentito il palazzo che urlava di gioia. Mi hanno preso e mi hanno portato in braccio a lui, dicendomi: Questo è tuo padre”.

“Poco tempo dopo il giorno del mio compleanno, il 2 settembre, è poi scomparso. Ma io lo sento in me, il suo testamento genetico è quello che mi ha guidato e mi guida ancora. Ho imparato tutto da solo, ma se non ci fosse stato la mia vita sarebbe stata diversa e io non sarei qui”.