Home SPORT CALCIO Italia, 6-0 alla Moldavia. Mancini: “Mentalità giusta”

Italia, 6-0 alla Moldavia. Mancini: “Mentalità giusta”

Ultimo aggiornamento 11:20
ROBERTO MANCINI ALLENATORE NAZIONALE ITALIANA

Seconde linee fino a un certo punto. L’Italia ‘due’ disegnata da Roberto Mancini nell’amichevole contro la Moldavia ha passeggiato sul malcapitato avversario di turno, strapazzato 6-0. È stato uno show e una notte dedicata alle prime volte. Quella dei gol di Caputo, Cristante e Berardi. Che confortano Mancini nel sapere di avere alternative di lusso in previsione dell’Europeo.

Nella notte di Firenze ha brillato anche un po’ di Roma, intesa come culla di Roma e Lazio. Diversi i giocatori impegnati: Acerbi e Lazzari hanno giocato 90’ minuti, l’esterno è risultato anche tra i migliori. In casa Roma presente solo Cristante, ma tanto è bastato per regalargli il primo gol con la maglia azzurra e permettergli di ritagliarsi quello spazio che in giallorosso sta mancando.

Due gol anche per Stephan El Shaaraway, uno che alla Roma ha dato tanto e che avrebbe potuto dare ancora di più. Il Faraone è stato infatti ad un passo dal ritorno in giallorosso nelle ultime ore di mercato. Era tutto fatto, con tanto di intesa tra le parti. Poi il mancato accordo con la squadra cinese proprietaria del cartellino e la delusione dell’attaccante dipinta sul volto e disegnata su Instagram con due emoticon di sanno di stizza.

Felice Mancini per il risultato e soprattutto per la mentalità e il gioco espresso: “Qualche difficoltà all’inizio l’abbiamo avuto, come era prevedibile. Poi ci siamo sbloccati. La mentalità è buona, abbiamo giocato nel modo giusto. Berardi? Ha fatto benissimo, così come Locatelli e Caputo. Se lo porto all’Europeo? Dipenderà da lui. Oggi si è mosso bene. I gol li fa. Se continua così…”.