Home ATTUALITÀ Italia zona arancione, cosa si può fare fino al 30 dicembre: spostamenti...

    Italia zona arancione, cosa si può fare fino al 30 dicembre: spostamenti e aperture negozi

    MOVIDA NAVIGLI GENTE FOLLA MASCHERINE MASCHERINA COVID 19 CORONA VIRUS

    Dopo il Natale in zona rossa l’Italia allenta le restrizioni fino al 30 dicembre. A partire da oggi, lunedì 28 dicembre, e fino alla vigilia di Capodanno il paese entrerà in zona arancione. Dopo quattro giorni di chiusura totale si potrà tornare a circolare all’interno del proprio Comune senza autocertificazione.

    Riaprono anche bar e negozi, e nei paesi con meno di 5.000 abitanti ci si potrà spostare in un raggio di 30 chilometri: “Nei giorni 28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio, sarà possibile, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione) – si legge nelle FAQ del governo – con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia: conseguentemente, sarà possibile anche andare a fare visita ad amici e parenti entro tali orari e ambiti territoriali”.

    Rimane in vigore il coprifuoco dalle 22 alle 5 del mattino, è sempre vietato spostarsi oltre i confini comunali, quindi in altre province e o regione, se non per comprovati motivi di salute o lavoro. Non sarà necessaria invece l’autocertificazione per spostarsi all’interno del proprio Comune di residenza.

    Per quanto riguarda i negozi rimarranno invece aperti fino alle 21 per permettere ingressi scaglionati evitando, per quanto sia possibile, code e assembramenti. Vale la regola estesa a tutto il periodo delle festività che permette di spostarsi sempre nelle seconde case all’interno della propria Regione a tutto il nucleo famigliare. Fuori dai confini regionali è invece vietato lo spostamento anche nelle seconde case.