Home ATTUALITÀ Jeffrey Toobin, commentatore si masturba su Zoom: sospeso dal New Yorker

    Jeffrey Toobin, commentatore si masturba su Zoom: sospeso dal New Yorker

    Ultimo aggiornamento 15:35
    bandiera americana logo play boy cnn nike apple exxon pepsi ibm intel mc donald's warner bross coca cola adidas motorola microsoft

    Credeva di non essere visto, nascosto dagli occhi indiscreti dei colleghi collegati. Jeffrey Toobin, firma di punta del New Yorker e della Cnn, si è masturbato durante una riunione su Zoom credendo di non essere online. Solo dopo che alcuni colleghi gli hanno fatto notare ‘l’inconveniente’ si è scusato.

    Non è bastato però a salvarlo dalla gogna mediatica e dalla sospensione a ‘tempo indeterminato’ dal New Yorker. Dalla CNN è stato invece lo stesso commentatore a prendersi un periodo di pausa. “Ho fatto un errore imbarazzante – ha ammesso – credevo di aver spento la telecamera, non pensavo di essere in onda. Mi scuso con mia moglie, la famiglia, gli amici e i colleghi”.

    La riunione in questione doveva essere una simulazione di un dibattito elettorale tra Trump e Biden, che la CNN commenterà in diretta tra qualche giorno. Una sorta di ‘gioco di ruolo’ in cui i colleghi della Tv dovevano interpretare il ruolo di alcuni dei protagonisti della discussione pubblica. Durante queste prove Jeffrey Toobin si è lasciato andare ad un momento di passione solitaria. Ad osservarlo però c’erano anche i colleghi.