Home SPORT CALCIO Kean: “Mercato? Non ci penso. Lavoro tanto”

Kean: “Mercato? Non ci penso. Lavoro tanto”

Ultimo aggiornamento 11:18

Ha sbagliato e vuole ripartire. Lo sa bene Moise Kean, che dopo aver folgorato tutti nelle sue prime apparizioni con la Juventus si è lasciato andare a facili entusiasmi culminate in un ritardo con la Nazionale Under 21 che gli è costato un rimprovero pubblico da parte della società e la cessione all’Everton.

Una piccolezza che in una grande squadra si paga. Lo ha capito sulla sua pelle il giovane attaccante italiano che ora sta cercando di rilanciarsi in Premier League, anche se al momento la risalita è faticosa: ““Abbiamo sbagliato. E adesso c’è solo un modo per rimettersi in carreggiata: testa bassa e lavorare”, ha detto l’attaccante in un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport.

“La Nazionale maggiore? Ci punto”

Ora è un pilastro della Nazionale Under 21, ma l’obiettivo è quello di centarre la Nazionale maggiore. Kean non ha dubbi: “Alla Nazionale maggiore puntano tutti, è chiaro che lo stesso possa valere per me, ci spero. Di Nicolato posso dire che è un grande tecnico e che si motivare molto bene”.

Sulla sua esperienza in Premier: “La Premier League è un campionato molto diverso dalla Serie A, serve tempo per ambientarsi. Ecco, se devo pensare a un obiettivo nell’immediato è solo quello di prendermi un posto da titolare nell’Everton e lavorare in questa direzione”. Infine sulle voci che lo rivorrebbero in italia, con la Roma in prima fila: “Io non penso al mercato ora, ci pensano gli altri. Io guardo al presente, voglio solo allenarmi e giocare”, ha concluso Kean.