LATINA, I SINDACI APPROVANO IL PIANO DI ZONA 2014 PER INTERVENTI DI CARATTERE SOCIO-SANITARIO

    Ultimo aggiornamento 00:00

    di giorgi latinaI sindaci e relativi delegati si sono riuniti questa mattina, nel palazzo municipale del Comune di Latina, , per la messa a punto del cosiddetto “Piano di Zona”, vale a dire la pianificazione degli interventi di carattere socio-sanitario da effettuare nel 2014, sulla base dei finanziamenti predisposti dalla Regione, assessorato alle politiche sociali, per un totale di Euro 4.263.519,58.

    Approvato all’unanimità il “Piano di Zona” 2014, che sarà ora trasmesso alla Regione. La riunione ha coinvolto il distretto socio-sanitario di cui è capofila il Comune di Latina e di cui fanno parte i Comuni di: Norma, Pontinia, Sabaudia e Sermoneta, oltre alla ASL. Alla riunione, convocata e presieduta dal sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, erano presenti i sindaci o delegati degli altri Comuni interessati e la dott.ssa Giuseppina Carreca della Asl. Per il Comune di Latina presente anche la UOC dell’Ufficio di Piano, dott.ssa Flora Viola. Mentre alcuni servizi previsti dal Piano sono già in fase di realizzazione, altri verranno realizzati nel corso dell’anno, mentre per alcuni di essi si attende l’approvazione del Piano da parte della Regione. Dalla riunione è emerso l’auspicio, da parte di tutti i presenti, che la nuova programmazione, per l’anno in corso e per i prossimi anni, possa consentire di lavorare con maggiore organicità, mentre la rappresentante della Asl ha sottolineato come questa nuova programmazione, che per la prima volta riguarda tutti gli interventi di distretto finanziati dalla Regione, consenta realmente l’integrazione socio-sanitaria dei servizi. “Questa programmazione – ha detto il sindaco Giovanni Di Giorgi – va nella direzione di rafforzare il mio impegno e quello dell’amministrazione di mantenere il livello dei servizi e, ove possibile, migliorarlo. L’attenzione al sociale, alle fasce deboli è una priorità della mia amministrazione condivisa dall’intera maggioranza e su questa linea vogliamo continuare a muoverci. Oggi abbiamo raggiunto un importante obiettivo che ci consente di avviare una serie di importanti iniziative che innalzano il ruolo dell’Amministrazione comunale nella erogazione di servizi sociali. Questo Piano, grazie anche al lavoro dei tecnici dei vari Comuni del Distretto, ritengo abbia recepito le reali esigenze della comunità e del territorio. Ho inoltre provveduto ad inviare alla Regione una nota per chiedere di anticipare la programmazione 2015-2017, al fine di evitare l’interruzione di alcuni servizi importanti”.